Home

Accedi



Menu Utente

Chi è online

 24 visitatori online

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi642
mod_vvisit_counterIeri755
mod_vvisit_counterQuesta Settimana5129
mod_vvisit_counterSettimana scorsa4530
mod_vvisit_counterQuesto mese10918
mod_vvisit_counterMese Scorso20194
mod_vvisit_counterDi sempre826825

Online (da almeno 20 minuti): 15
il tuo IP: 54.167.44.32
,
Oggi: Dic 16, 2017


Nazione di provenienza

65.5%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Belgium Belgium
0.3%Canada Canada
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Lo sapevate che la sorellina di Tarzan saltava con l'asta imitando il fratello? PDF Stampa E-mail
Giovedì 30 Novembre 2017 16:42

Alcuni risvoltini "rosa" sulla evoluzione del salto con l'asta, specialità entrata a far parte del programma delle donne nelle competizioni atletiche negli anni '90, sono raccontati in un articoletto disponibile su questo indirizzo.

Ultimo aggiornamento Giovedì 30 Novembre 2017 16:54
 
L'atletica ad Agazzano alza l'asticella come ha fatto Lucrezia Lavelli PDF Stampa E-mail
Martedì 28 Novembre 2017 07:38

alt alt

alt alt

 

Terza ai Campionati italiani juniores in pista coperta, quarta nello stesso campionato all'aperto, primatista emiliana juniores al coperto, pure primatista piacentina assoluta, un miglior risultato personale fissato, per il momento, a 3 metri e 80 centimetri. Sono questi i titoli di merito che hanno fatto scegliere Lucrezia Lavelli, dell'Atletica Piacenza, come meritevole del Premio Fratelli Baldini, istituito l'anno scorso dalla famiglia per ricordare Felice e Claudio Enrico. Premio ma meglio chiamarlo Challenge perchè si trasferisce di anno in anno, passa di mano, e dopo un anno viene assegnato ad altro meritevole, mentre i nomi rimangono incisi sul basamento. Andrea Dallavalle, triplista che ormai ha lasciato la categoria "speranze" per entrare in quella "delle realtà" in attesa di essere consacrato - è il nostro augurio - definitivamente "campione", fu il primo atleta prescelto un anno fa. Avrebbe dovuto passare il trofeo a Lucrezia ma una concomitanza lo ha trattenuto da un'altra parte. Ci hanno pensato il fratello Lorenzo (triplista pure lui, con una partecipazione onorevole ai Mondiali juniores nel 2014 a Eugene, negli Stati Uniti) e la sorella Chiara a supplirlo.

È stato il momento focale della premiazione annuale della A.D.A.A. Felice Baldini Agazzano, che ha chiamato a raccolta, nella sala del Centro Parrocchiale del bel borgo sulle colline della Valluretta, in provincia di Piacenza, un centinaio di persone, fra atleti, allenatori, dirigenti, amministratori locali e amici. Questa società è il risultato della tenace volontà di Giovanni Baldini e di sua moglie Gabriella, che hanno coagulato attorno a loro altre persone, in primo luogo la signora Ivana Romanini, che del club è presidente. Una settantina i tesserati delle categorie giovanili, pregevole risultato in così poco tempo, e in situazioni non ottimali. 

Eppure le soddisfazioni sono arrivate. In sintesi: secondo posto ai Campionati emiliani "ragazze" nella staffetta 3 x 800, e sempre in questa categoria, terza la squadra delle prove multiple, quarte nella corsa campestre, quinte in pista: anche le "cadette" hanno fatto quarte nelle prove multiple. Elena, Greta, Sara, Emma, Matilde, Ilaria, Letizia, Giulia, Carmen e Riccardo i premiati, diciamo, più premiati degli altri per merito, ma un riconoscimento per il loro impegno hanno ricevuto tutti.

Il sindaco di Agazzano, Mattia Cigalini, e quelli di Gazzola e Piozzano, Simone Maserati e Lorenzo Burgazzoli, hanno reso merito al club, e gliene va dato atto. Con l'augurio che la loro non sia solo una presenza una tantum ma il primo passo di un impegno ad aiutare, favorire, creare condizioni migliori per poter lavorare con i giovani. Troppo si usano i giovani, come slogan, li si esibiscono sui palchi, si sventolano promesse troppo spesso non mantenute, li si illudono, per poi disilluderli. Si può, con gesti semplici e azioni concrete, aiutare davvero i giovani, magari con uno sport bello, stupendo, come l'atletica. Che cosa significa "atletica" nella crescita dei giovani è emerso nei pregevoli interventi del prof. Augusto Santini, saltatore in alto nei suoi giorni giovanili, poi docente alla Facoltà di scienze motorie a Pavia, e di Roberto Costaldi, lui velocista e saltatore in lungo, Maestro dello Sport, tecnico e anche lui docente di scienze motorie. Due interventi che si sono fatti ascoltare. Il Comitato Emilia Romagna della Federazione è stato rappresentato da Daniele Ofidiani.

Bando alle lectio magistralis, e passiamo al prosaico. Il momento conclusivo della festa 2017 è stato affidato - come sempre - alla regia di Silvestro Pinotti e della moglie Lorella. Silvestro è presidente onorario del club agazzanese, e mai titolo onorifico fu in migliori mani. A quel punto della cerimonia è iniziata la parte "agonistica", soprattutto mandibolare.

Auguri alla A.D.A.A. Felice Baldini Agazzano per il 2018.

Nelle foto, da sinistra e in senso orario: tutti i premiati; Elena Pelizzari, Greta Pelizzari e Sara Magistrali, seconde nella staffetta 3 x 800 ai Campionati regionali, premiate dal prof. Augusto Santini; Lorenzo e Chiara Dallavalle affidano alle mani di Lucrezia Lavelli il Trofeo Fratelli Baldini; presidente e responsabile tecnico, le signore Ivana Romanini e Gabriella Rondoni Baldini, "quote rosa" al vertice nel club agazzanese.

Ultimo aggiornamento Lunedì 04 Dicembre 2017 08:23
 
Feste atletiche di fine anno: prossima fermata nella Piacenza dei Farnese PDF Stampa E-mail
Domenica 26 Novembre 2017 10:55

 

alt

 

Da Agazzano scendiamo a Piacenza, neppure 25 chilometri. Dalla A.D.A.A. Felice Baldini Agazzano alla A.S.D. Atletica Piacenza. Adesso è obbligatorio inserire nella denominazione delle società sportive quella "D" che sta per dilettanti / dilettantistica, come se per identificare una associazione che fa sport serva mettere in mostra la "D", senza quella non si sa distinguere un club che muove (talvolta sperpera o fa sparire) centinaia di milioni da un manipolo di brave persone che ci mettono di tasca propria qualche quattrino, tanto tempo non ripagato se non dalla passione ecc. ecc....come tante altre baggianate italiote anche questa cade nel ridicolo.

Qualche giorno fa vi abbiamo dato notizia della cerimonia di chiusura dei nostri amici "dilettanti" di Agazzano (e vi forniremo qualche dettaglio e immagine del momento festaiolo nei prossimi giorni), adesso vi informiamo dell'appuntamento con i "dilettanti" dell'Atletica Piacenza, che chiamerà a raccolta atleti, allenatori, dirigenti, amici vicini e lontani, domenica prossima, in un ambiente collocato a metà strada fra Piacenza e Agazzano. Il nostro Archivio conta alcuni soci nel sodalizio piacentino, nel quale ci sono amici che si dedicano alla raccolta di materiale sulla storia dell'atletica nella città di Pino Dordoni, Edmondo Ballotta, Danila Costa, Cecilia Molinari, Felice Baldini, adesso il più che promettente Andrea Dallavalle, un triplo balzo a 16.87 quest'anno, che gli vale la ottava posizione nelle liste italiane di ogni tempo. Citazioni in libertà e incomplete, in ordine sparso. Citazione doverosa e puntuale invece per Claudio Enrico Baldini, lui agazzanese, l'unico ad aver messo nero su bianco la storia dell'atletica piacentina in un bel libro che è il punto di riferimento per chiunque voglia saperne qualcosa. Correva l'anno 1969. Claudio Enrico, sfoggiando i suoi baffi da cavalleggero risorgimentale, partecipò come socio fondatore all'atto costitutivo del nostro Archivio Storico. Che, proprio quest'anno, in aprile, ha tenuto la sua Assemblea annuale nella città dei Farnese, in un clima di collaborazione e di cordialità. A domenica!

Ultimo aggiornamento Domenica 26 Novembre 2017 17:41
 
Number 532, Mr Consolino, is on deck, please! PDF Stampa E-mail
Venerdì 24 Novembre 2017 08:38

alt

Un nostro socio mette a disposizione dei più curiosi un documento sicuramente singolare, che - crediamo - finora non si era mai visto in nessuna pubblicazione. Salvo smentita, documentata. Questa chicca fa parte della sua collezione privata. Il riferimento è ai Giochi della XIV Olimpiade Londra 1948. Si tratta di...bene, se siete nel novero di quelli che abbiamo definito "curiosi" potete sintonizzarvi su questo indirizzo. E scoprirete che il titolo di queste poche righe non è una bufala.

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Novembre 2017 13:15
 
Agazzano, "i Baldini", l'atletica: un intreccio di passioni antiche e moderne PDF Stampa E-mail
Mercoledì 22 Novembre 2017 16:00

alt

 

Inizia la stagione al coperto. Cosa avete capito? Che cominciano le gare sulle piste dentro (in) la porta (door)? No, no, iniziano le gare...con le gambe sotto il desco, le corsie sostituite la lunghe tovaglie, attrezzi strani come forchette e coltelli, da non lanciare in queste occasioni, riservarle solo per Assemblee e votazioni, i trofei hanno forma di calici, talvolta, ahinoi, pieni di intrugli gassosi. Vabbè, avete capito, inizia il lungo festival delle premiazioni di fine anno. Fra gala, galini, galette, awards ceremony (va molto di moda, soprattutto se si trova la location adatta, una delle parole più cretine entrate nel linguaggio di paperi e papere che poi non sanno articolare quattro English words per ordinare un caffè), si può stilare un calendario che, al confronto, quello delle gare vere in pista coperta nella nostra bislacca penisola fa venir da ridere (vedere analisi che accompagna la pubblicazione delle liste italiane ogni tempo).

Così va il mondo...per la verità, le feste di fine stagione si son sempre fatte, ma adesso darsi una regolatina non sarebbe male. Ci sembra che non ci sia molta trippa per gatti...Noi ci occuperemo nelle prossime settimane dei club che sono nostri amici, che rilanciano il nostro sito, ne parlano negli ambienti dell'atletica, fanno soci. Il primo a scendere...a tavola, sarà, sabato, la A.D.A.A. Felice Baldini Agazzano, dei nostri soci Gabriella e Giovanni Baldini. Questo bel borgo collinare sta a circa 20-25 chilometri da Piacenza, un sito (se qualcuno lo definisce location, giuro, lo uccido) dove di atletica se ne è fatta tanta, atletica giocata, parlata, studiata, insegnata. Patria di due Maestri di Sport, Felice e Claudio Enrico Baldini, che ci hanno lasciato troppo presto. Felice uno dei primi in Italia a saltare due metri in alto (1964), Claudio Enrico appassionato ricercatore di storia del nostro sport, non a caso uno dei soci fondatori del nostro Archivio Storico. Giovanni è figlio del primo e nipote del secondo, e da tutti e due ha assorbito forti dosi di passione per l'atletica. Cui si è aggiunta la moglie Gabriella, che stravede per la marcia. Metteteci una presidentessa attenta e collaborativa come la signora Annamaria Romanini, aggiungete qualche amico che non si tira mai indietro, ed ecco l'Atletica Agazzano (allo studio il cambio di denominazione), erede di una lontana tradizione mai dimenticata.

I dettagli dell'appuntamento sono indicati nell'invito qui allegato. A giochi fatti, ne riparleremo. In attesa degli altri amici nostri.

Ultimo aggiornamento Martedì 28 Novembre 2017 11:09
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 123