Home

Accedi



Menu Utente

Chi è online

 32 visitatori online

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi817
mod_vvisit_counterIeri1261
mod_vvisit_counterQuesta Settimana6294
mod_vvisit_counterSettimana scorsa7786
mod_vvisit_counterQuesto mese26208
mod_vvisit_counterMese Scorso35449
mod_vvisit_counterDi sempre1361566

Online (da almeno 20 minuti): 22
il tuo IP: 18.205.176.100
,
Oggi: Ago 22, 2019


Nazione di provenienza

65.4%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Belgium Belgium
0.3%Canada Canada
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Una sola risposta esatta al nostro "quiz casalingo" PDF Stampa E-mail
Giovedì 31 Ottobre 2013 15:43

Un solo lettore del nostro sito ha risposto correttamente al quiz che abbiamo proposto qualche giorno fa pubblicando una foto del 1956. Foto ripresa dalla rivista francese Miroir - Sprint le reflet du sport n. 541 del 15 ottobre 1956 (dall'archivio del nostro segretario Alberto Zanetti Lorenzetti). Come abbiamo informato ieri, si trattava della gara dei 10000 metri durante l'incontro Italia - Francia disputato allo Stadio Comunale di Firenze, incontro tiratissimo e finito con il successo dell'Italia per soli tre punti (102 a 99). Nella gara in questione i francesi (entrambi di origine nordafricana, Mimoun algerino e Ben Aïssa marocchino) fecero doppietta; questo il risultato:

1. Mimoun (FRA) 30:21.0; 2. Ben Aïssa (FRA) 30:37.3; 3. Volpi (ITA) 30:51.3; 4. Perrone (ITA) 31:30.4

Di lì a poche settimane, Alain Mimoun conquisterà il titolo olimpico nella maratona ai Giochi di Melbourne: il quotidiano sportivo L'Équipe lo eleggerà "campione dei campioni" quell'anno. Questa foto che abbiamo offerto ai nostri lettori vuol essere, al tempo stesso, anche un omaggio a due dei protagonisti di quella gara, entrambi scomparsi quest'anno: Mimoun è deceduto il 27 giugno e Enzo "Franco" Volpi alla metà di marzo.

La corretta risposta al quesito è stata data dal signor Maurizio Job. Complimenti.

Ultimo aggiornamento Sabato 02 Novembre 2013 15:33
 
Le risposte corrette ai nostri quesiti: era Italia-Francia PDF Stampa E-mail
Mercoledì 30 Ottobre 2013 15:50

Queste le tre risposte esatte ai quesiti posti con la pubblicazione della foto il giorno 28:

- Firenze, Stadio Comunale, 13 - 14 ottobre 1956

- Incontro Italia - Francia

- 10.000 metri: al comando il transalpino Alain Mimoun, con il numero 75 il suo connazionale Bakir Ben Aïssa, con il 24 il bresciano Franco Volpi e con il 26 Francesco Perrone.

Chi ha risposto correttamente? Appuntamento a domani.

Ultimo aggiornamento Sabato 02 Novembre 2013 15:32
 
Una tragica notizia: l'amico Ignacio Mansilla, dell' AEEA, perde i genitori in un incidente d'auto PDF Stampa E-mail
Martedì 29 Ottobre 2013 16:58

Una terribile notizia che colpisce il nostro amico Ignacio Mansilla, segretario della Asociación Española Estadísticos de Atletismo (A.E.E.A.), una delle associazioni "gemelle" dell'A.S.A.I. Martedì pomeriggio, nella strada nazionale N-521 da Cáceres a Valencia de Alcántara, in prossimità della frontiera portoghese, in un incidente stradale, sono rimasti vittime entrambi i genitori di Ignacio. L'auto è uscita di strada, sulla destra, per motivi ancora sconosciuti: l'urto con il terrapieno del canale è risultato fatale per i due sventurati genitori, Ignacio - come il figlio - e Isabel.

I funerali si svolgeranno oggi nella località di Membrío, poco distante dal luogo del fatale incidente e cittadina di origine della famiglia. Alla funzione sarà presente il nostro socio Carlos Fernández Canet.

A nome di tutti i soci dell'A.S.A.I. esprimiamo  i sentimenti di fraterna vicinanza all'amico Ignacio in un momento di così grande, immenso dolore.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Ottobre 2013 11:35
 
28 ottobre 1910: Bruno Bonomelli, in memoriam PDF Stampa E-mail
Lunedì 28 Ottobre 2013 16:25

Cento e tre anni fa nasceva Bruno Bonomelli, l'uomo a cui si ispira la nostra modesta opera di cultori dell'atletica leggera, lo sport cui il maestro elementare di Rovato dedicò gran parte della sua vita. Atleta, meglio mezzofondista, "inventore" di società sportive, allenatore lungimirante, giornalista, polemista dei più accesi ma soprattutto dei più intelligenti, ricercatore che si consumò molte paia di brache sulle sedie della Biblioteca Nazionale di Firenze di cui conosceva ogni anfratto, e di molte altre in Italia e nel mondo. Antifascista, partigiano con il nome di Mario Verdi, comunista, ma sempre a modo suo, con spirito libertario, mai servo di nessuno, neppure della ideologia in cui credeva.

Nel campo della ricerca storica sull'atletica italiana fu - e resta - un modello insuperato. Guardare oggi i suoi libretti degli Anni '40 e '50, minuscoli nel formato - "la gente alle gare li deve portare in tasca", diceva - ma di una straordinaria innovazione e modernità nei contenuti. Mai banale compilatore che mette in fila numeri senza capirne il senso (mio dio, quanti ancor oggi, anzi soprattutto, di questi contabili...), ma investigatore che attraverso le cifre arrivava ad acute analisi sul presente e a disincantate critiche sul futuro del nostro sport.

Per onorare la ricorrenza della sua nascita, abbiamo scelto di pubblicare due schede originali da lui compilate, due chicche degne della miglior biblioteca sportiva. Trattasi di due schede (che Bruno si faceva appositamente stampare) sulle quali annotò, tra macchina da scrivere e quella sua minuta e limpida scrittura, i primati italiani alla fine del 1897, anno della nascita dell'Unione Pedestre Torinese, che circa un anno più tardi diventerà Unione Pedestre Italiana. Le dedichiamo alla memoria di Bruno e di sua moglie Rosetta e le offriamo a chi ha ancora un po' di passione e di rispetto per il nostro sport.

alt

alt

Ultimo aggiornamento Martedì 29 Ottobre 2013 08:13
 
Siamo nel 1956: chi sono i quattro corridori nella foto? Su quale distanza stanno correndo? Dove? PDF Stampa E-mail
Sabato 26 Ottobre 2013 10:00

 

alt

 

I primi tre lettori del nostro sito che faranno avere entro le ore 24 di domani, martedì 29 ottobre, le tre risposte corrette (indicando con esattezza i nomi degli atleti corrispondenti ai numeri) a questo indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ricevereranno un libro dell'A.S.A.I. Non dimenticare di indicare l'indirizzo....Mercoledì daremo le risposte ai tre quesiti.

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Ottobre 2013 11:59
 
<< Inizio < Prec. 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 Succ. > Fine >>

Pagina 141 di 164