Home

Accedi



Menu Utente

Chi è online

 49 visitatori online

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi1448
mod_vvisit_counterIeri2166
mod_vvisit_counterQuesta Settimana8848
mod_vvisit_counterSettimana scorsa18732
mod_vvisit_counterQuesto mese19829
mod_vvisit_counterMese Scorso75537
mod_vvisit_counterDi sempre1719437

Online (da almeno 20 minuti): 34
il tuo IP: 34.204.202.44
,
Oggi: Apr 08, 2020


Nazione di provenienza

65.4%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Canada Canada
0.3%Belgium Belgium
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Il nostro quiz di novembre: il grande atleta italiano era Adolfo Consolini, a Brescia nel 1949 PDF Stampa E-mail
Lunedì 02 Dicembre 2013 12:43

Ebbene sì, era proprio lui, uno dei più grandi atleti italiani, se non il più grande, sicuramente il più amato: Adolfo Consolini. Parecchi fra coloro che hanno risposto ai nostri quesiti lo hanno riconosciuto, ma nessuno ha identificato lo stadio dove la foto fu scattata e l'anno (c'è stato per assonanza un Pescia, in Toscana, dove Consolini gareggiò nel 1952).

La città è Brescia, l'impianto è lo Stadium di Porta Venezia, che servì l'atletica per alcuni decenni. La data: 1 novembre 1949, quindi con un Consolini che da più di un anno era campione olimpico. Alle spalle del grande discobolo si vedono i Ronchi, zona residenziale di Brescia, all'inizio della salita che porta in alto alla montagna di casa dei bresciani, la Maddalena.

Quel giorno, nella città della Leonessa e durante la riunione nazionale e spesso anche internazionale allestita dal prof. Sandro Calvesi, il gigante di Costermano disputò la penultima gara della stagione (il 4 scaglierà ancora il disco a Bergamo). In totale quell'anno disputò 24 gare, ne vinse 21, perse solo tre volte da Beppone Tosi. Allo Stadium bresciano finì con questa classifica:

1. Adolfo Consolini 53.70
2. Beppe Tosi 51.78

 

Questi dati sono stati "saccheggiati" dalla biografia preparata da Marco Martini, un eccellente lavoro che si può leggere integralmente qui a fianco entrando in Le richerche di Marco Martini. Intanto un "arrivederci" presto al prossimo quiz per i nostri lettori!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Dicembre 2013 07:49
 
Com' era l'atletica in Liguria nell'Anno del Signore 1902? Ce lo racconta "La Stampa Sportiva" PDF Stampa E-mail
Venerdì 29 Novembre 2013 08:29

 alt

Un paio di giorni fa abbiamo informato che domani (sabato, 30 novembre), a Genova, Edoardo Giorello, nostro socio ed amico, presenterà un libro in memoriam (purtroppo) di un club sportivo genovese che ha chiuso i battenti dopo 67 anni: l' Associazione Amatori Atletica. Nelle ultime settimane una serie di piccoli eventi si sono intrecciati per portare la nostra attenzione sull'atletica in Liguria. Ma non quella d'oggi, ma quella di 111 anni fa. Sì, avete capito bene: centoundici, parliamo del 1902. I fatti. Giovanni Baldini, figlio di Felice (due metri di alto nel 1964) e nipote di Claudio Enrico, entrambi Maestri di Sport, il secondo ricercatore e ottimo scrittore di stampo ottocentesco. Giovanni dona a un nostro socio una ricca scatola di materiale dello zio, scomparso nel 2002. Fra gli altri "reperti" un lavoro di Claudio Enrico sull'attività podistica nell'anno 1902, che reca una dedica molto significativa: "Al Maestro Bruno Bonomelli". Una vera "chicca", questo dattiloscritto (corposetto con le sue 60 pagine), compilato con una semplice macchina da scrivere, fotocopiato e poi rilegato. A pagina 20, l'attenzione viene richiamata da un titolo che recita "Il podismo in Liguria". Fonte: "La Stampa Sportiva", numero 29. Ed ecco entrare allora in scena Alberto Zanetti Lorenzetti, nostro attuale segretario, il quale di quella storica rivista è fortunato proprietario, grazie ad un suo antenato, il cav. Ettore Mettica, di Corvione di Gambara, Bassa Bresciana degna delle indimenticabili immagini del film "Novecento" di Bernardo Bertolucci. Detto, fatto: Alberto scannerizza (termine da brividi...) le due pagine della rivista di quel lontano 1902. Offriamo oggi la prima (se volete vederla ingrandita, fate "doppio clic" sopra di essa) ai nostri utenti, con l'aggiunta di una notizia ripresa da "La Stampa Sportiva": la costituzione della Federazione Podistica Ligure. Se avrete poi la pazienza di riaprire questo spazio la prossima settimana, vi daremo il seguito delle vicende podistiche liguri come trascritte dalla bellissima rivista di quei tempi. E, allo stesso tempo, vi proporremo il nuovo libro di Edorado Giorello. Ci punge curiosità di averlo tra le mani. Pazienza e appuntamento a domani.

Fondazione della Federazione Podistica Ligure

Allo "Sport Pedestre Genova" devesi la splendida iniziativa della costituzione della Federazione Podistica Ligure, che fu accolta con vero entusiasmo dalle Società ginnastiche e sportive della Liguria, le quali hanno nel loro seno sezioni podistiche e culturi del podismo. Scopo della sorta Federazione è quello di curare l'organizzazione del podismo nella nostra regione, e di dare allo stesso quell'impulso necessario al suo svolgersi serio e decoroso.

Nell'assemblea di costituzione, presenti i delegati della gran maggioranzadelle società liguri, veniva approvatolo statuto-regolamento e nominato il Consiglio direttivo nelle persone dei signori:

Rota Giovanni Battista presidente
Mignone Pietro vicepresidente
prof. Quaglia Vittorio direttore tecnico
Carbone F. Attilio segretario
Sommariva G.B. cassiere
Diotallevi Mario vicesegretario
rag. Descalzi Giuseppe revisore


Le Società federate raggiungono il numero di diciannove (n.d.r., al termine della stagione saranno 23, per un totale di cinquemila atleti tesserati).

Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Novembre 2013 10:53
 
"Semplicemente Amatori": Edoardo Giorello presenterà sabato a Genova un nuovo libro di atletica PDF Stampa E-mail
Martedì 26 Novembre 2013 14:57

alt

La stagione 2013 dell'atletica leggera ligure sarà ricordata, oltre che per gli eventi strettamente agonistici, anche per un pugilistico "getto della spugna": l'anno che sta avviandosi a conclusione sarà il primo senza il contributo dell'Associazione Amatori Atletica di Genova. Dopo 67 anni di attività nazionale e internazionale (il sodalizio era nato il 30 marzo 1946) la storia si conclude con la rinuncia definitiva. "Dopo vari anni di crisi dirigenziale è un epilogo triste ma inevitabile, senza altre possibili soluzioni", si legge in un comunicato.

Proprio in questo nostro spazio avevamo rispolverato, poco più di un mese fa, una vecchia pubblicazione, scovata nell'archivio di Bruno Bonomelli, che celebrava i 20 anni vita (1966) della A.A.A. Genova. Una occasione per ricordarne alcuni validissimi dirigenti e atleti indimenticabili, come Abdon Pamich, Franco Galbiati, Giorgio Jegher. Ma non solo: nei 67 anni di vita la società ha dato 20 atleti alla maglia azzurra, può annoverare 7 primati italiani assoluti e i tanti a livello giovanile e di categoria, 20 titoli italiani assoluti, senza contare la quantità di successi sul territorio, in Regione. E, forse ancor più importante, il numero incalcolabile di giovani genovesi che hanno vestito, con orgoglio e passione, la famosa maglia amaranto con l'altrettanto celebre logo triangolare.

Si chiude, anzi si è già chiuso, ma prima che si spengano le luci, sulla ribalta esce ancora un "attore", non per raccogliere applausi che suonerebbero tristi, ma per lasciare un ricordo indelebile. Lo offre agli spettatori, con gentilezza e affetto. Cosa meglio di un libro? Eccolo l'autore, Edoardo Giorello, memoria storica dell'atletica ligure, che ha raccolto tutto quello che ha potuto in un volume: 140 pagine di grande formato, oltre 100-150 foto d'epoca, storia e storie, risultati, commenti, insomma tutta la preziosa eredità di un club sportivo. Giorello l'ha raccolta, ordinata, e ora la affida a chi la saprà custodire.

L'attore/autore si presenterà sulla ribalta sabato prossimo, 30 novembre, alle ore 11, nella Casa delle Federazioni del CONI, viale Padre Santo, 1, nelle adiacenze di Piazzale Corvetto. Un appuntamento per genovesi e non genovesi, una occasione per conservare il passato, riflettere amaramente sul presente e lasciar spazio, fin dove è possibile, ad una cauta speranza per il futuro prossimo.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 27 Novembre 2013 10:19
 
Il nostro nuovo quiz: chi è l'atleta in questa foto? In che città italiana si trova? In quale anno? PDF Stampa E-mail
Sabato 23 Novembre 2013 08:25

Osservate bene la foto qui sotto. Avete riconosciuto di chi si tratta? Uno dei grandissimi atleti che hanno onorato l'atletica italiana. Le altre due domande sono: dove è stata scattata la foto (trattasi di una città italiana) e in quale anno?

I primi tre lettori del nostro sito che faranno avere entro le ore 24 di sabato 30 novembre le tre risposte corrette a questo indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. riceveranno un libro edito dall'A.S.A.I. Chi invia le risposte, indichi anche il suo indirizzo postale per la spedizione del libro.

Who is the athlete in this photo? In which Italian city he is? The date (year only) of the photo. Send your replays to Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. before the end of this month (November 30). You can win a book edited by the A.S.A.I. Do not forget to indicate your postal address.

alt

Ultimo aggiornamento Sabato 23 Novembre 2013 09:41
 
Liste italiane di tutti i tempi allievi-allieve: un nuovo aggiornamento preparato da Raul Leoni PDF Stampa E-mail
Venerdì 22 Novembre 2013 10:04

In vista della Gymnasiade 2013, cerimonia di apertura in programma a Brasilia il 28 novembre, cui prenderà parte una folta rappresentativa italiana, Raul Leoni ha "sfornato" una nuova lista ogni tempo relativa alle categorie allievi e allieve. La nuova versione (pubblicammo la precedente in luglio) è aggiornata con i risultati conseguiti dai giovani italiani durante la stagione che li ha visti impegnati anche ai Campionati mondiali I.A.A.F. della categoria Youth, la corrispondente della versione italiana Allievi, campionati che si sono disputati a Donetsk, Ucraina, nel mese di luglio. La nuova compilazione è disponibile qui. / Updated edition of the Italian Youth Rankings compiled by Raul Leoni: available here. / Les meilleurs performances italiennes de tous le temps plein air moins de 18 ans: ici /  Los mejores atletas italianos Sub 18 de todos los tiempos: aqui.

Ultimo aggiornamento Venerdì 22 Novembre 2013 13:48
 
<< Inizio < Prec. 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 Succ. > Fine >>

Pagina 155 di 180