Home

Accedi



Menu Utente

Chi è online

 37 visitatori online

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi3017
mod_vvisit_counterIeri3051
mod_vvisit_counterQuesta Settimana16379
mod_vvisit_counterSettimana scorsa18454
mod_vvisit_counterQuesto mese24449
mod_vvisit_counterMese Scorso75537
mod_vvisit_counterDi sempre1724057

Online (da almeno 20 minuti): 22
il tuo IP: 3.231.220.139
,
Oggi: Apr 09, 2020


Nazione di provenienza

65.4%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Canada Canada
0.3%Belgium Belgium
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

"Il colore dello sport": in esposizione da oggi a Gargnano opere e grafiche di Martino Gerevini PDF Stampa E-mail
Venerdì 26 Luglio 2013 07:25

alt

Martino Gerevini, artista-grafico-tipografo (lui prediligeva l'ultima definizione), ha dato forma e colore a quasi tutte le pubblicazioni del nostro Archivio Storico dalla fondazione fino al novembre 2010: dal logo dell'ASAI al primo libro dedicato a Bruno Bonomelli, dalla collezione della Storia dei Campionati italiani di atletica leggera alle Liste italiane di tutti i tempi, e a molte altre ancora. Gerevini, di nascita mantovano, spese tutta la sua vita professionale alla antica Tipografia Apollonio di Brescia, prima come giovane tipografo, poi come grafico, fino a ricoprire il ruolo di direttore. Un improvviso attacco cardiaco lo fermò la mattina del 15 dicembre 2010.

Oggi, "vernice" alle ore 18 nel Salone del Palazzo ex sede dell'Ammistrazione comunale di Gargnano (che ospitò nel 2005 l'assemblea dell'ASAI), verrà inaugurata una esposizione con opere e grafiche di Gerevini, con tema lo sport, meglio, come recita il titolo della mostra "Il colore dello sport". Mastro Martino è stato artista sensibilissimo al colore, all'arte cinetica, alla sperimentazione delle tecniche e delle forme più diverse: utilizzo dei vecchi caratteri di stampa in legno, composizioni con gli scarti cartacei della tipografia, utilizzo del computer. Martino fu uno degli artisti prediletti da un grandissimo operatore visuale come Bruno Munari. Allo sport Gerevini è stato condotto, in 37 anni di amicizia e lavoro, dal nostro socio Ottavio Castellini, che gli ha commissionato copertine di libri, manifesti, cartelle, schede di atleti, depliants di gare, loghi di varie organizzazioni.

Tutte le opere esposte fanno parte della "Collezione" privata del nostro socio. L'iniziativa è nata dalla disponibilità dell'Amministrazione comunale della bella località gardesana, dal Gruppo Sportivo Montegargnano e dalla "Collezione Ottavio Castellini". Occasione per celebrare anche i 40 anni della corsa podistica internazionale "Diecimiglia del Garda", in calendario domenica 4 agosto nella località di Navazzo, una gara che vide nei suoi anni migliori la partecipazione di atleti del calibro di Paul Tergat, Moses Tanui, Gelindo Bordin, Shem Kororia, Emma Scaunich, Wanda Panfil, Giacomo Leone e molti dei migliori atleti italiani del fondo. 40 anni ininterrotti di passione in un piccolo borgo che ha saputo generare un "miracolo" sportivo di tale durata. Dalle edizione dell'anno 2007 la gara internazionale degli uomini è intitolata al nome di Aldo Capanni, socio fondatore dell'ASAI e segretario dalla fondazione fino alla immatura scomparsa.

La esposizione "Il colore dello sport" rimarrà aperta al pubblico fino a sabato 10 agosto, con questi orari: mattino 10 - 12.30, pomeriggio 18 - 21. Alla realizzazione e all'allestimento hanno dato la loro opera i soci ASAI,  Giuseppina, Luciano e Marco Peiano, Elio Forti.

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Luglio 2013 07:52
 
L'atletica, quella bella, vera, pulita, giovane e divertente come la vede don Alessandro "Il Grinta" PDF Stampa E-mail
Lunedì 22 Luglio 2013 15:44

alt

Vedete sulla sinistra quel tale con sombrero che fa tanto texano? A vederlo così potresti scambiarlo per un Tex Willer solo un po' avanti con gli anni. Se poi vi dicessimo che è stato militare con tanto di  corso in Accademia e anche ottimo tiratore con la pistola, il quadretto Far West è completo. Invece, sotto la rude scorza dell'uomo delle praterie, si nasconde un uomo di profonda fede cristiana. Il nostro è don Alessandro Capanni, parroco della chiesa di Sant'Antonio, a Montecatini Terme. Un sant'uomo dal temperamento pugnace,  in parrocchia lo chiamano "Il Grinta", dal personaggio interpretato da John Wayne. Se lo fanno entrare allo IOR, ci pensa lui a far piazza pulita di lobby gay e conti cifrati e danari riciclati! Don Alessandro, al contrario dello sceriffo Rooster Cogburn immortalato da Wayne, gli occhi li ha tutte e due, non è alcolizzato ma beve il suo bel bicchiere di rosso con moderazione, è impavido e sempre pronto a lottare. Forse la formazione selvaggio West gli deriva dall'aver letto l'intera collezione di Tex Willer che possedeva - un patrimonio - suo fratello. Capanni? vi dice niente? Sì era lui, proprio lui, il nostro indimenticabile Aldo, onorato perfino da quelli che non lo hanno mai digerito. Due fratelli, una stessa fede, cristiana, vera, esercitata sul campo, molti interessi in comune.

L'atletica, ad esempio. Ed è il motivo per il quale dedichiamo questo nostro spazio ad Alessandro. Da molti anni, prima con l'aiuto di Aldo che organizzava tutto con la sua puntigliosa precisione, verso la fine dell'anno scolastico, il reverendo chiamava a raccolta ragazzi e ragazze delle parrocchie dove, via via, ha insegnato il Verbo, o almeno ci ha provato, e li portava a Firenze, la Capitale, per una giornata fra cultura e sport: visita ad un museo fiorentino e poi al campo sportivo dell'ASSI Giglio Rosso per vedere di trovare emuli dei grandi campioni toscani che hanno fatto importante l'atletica italiana. Ed è stato così anche quest'anno: dalla parrocchia di Sant'Antonio sono partiti due autobus carichi di giovanissimi.

alt

Quest'anno, avendone parlato con qualcuno di noi dell'ASAI, abbiamo partecipato, con un piccolo aiuto: abbiamo fatto coniare delle medaglie speciali per l'evento. Ricordando anche che don Capanni (per inciso, grande tifoso della Fiorentina "del ciabattino Diego Della Valle", come lo chiamano i fiorentini)  ha ospitato nella sua parrocchia una nostra Assemblea qualche anno fa. Quest'anno non ci sono le Olimpiadi, ma abbiamo avuto le "Parrocchiadi". Grazie, Alex, grazie per tutto quello che fai. Sicuramente Aldo, quel giorno guardava sul campo degli ASSI, avrà certamente brontolato, ma ti era vicino. E tu sapevi che era lì con te.

 

alt
Ultimo aggiornamento Venerdì 26 Luglio 2013 07:20
 
Documenti sociali: bozza del verbale dell'Assemblea PDF Stampa E-mail
Venerdì 19 Luglio 2013 16:26

Pubblichiamo in questo documento PDF la bozza del verbale della Assemblea annuale, tenuta lo scorso 1° maggio a Castenedolo (Brescia), nella sede delle Azienda Agricola Peri Bigogno. Il verbale, preparato dal segretario Alberto Zanetti Lorenzetti, rimane a disposizione del soci che volessero apportare variazioni. Verrà quindi portato alla approvazione nella prossima Assemblea 2014. Rimarrà poi a disposizione nella sezione Documenti Sociali.

Ultimo aggiornamento Venerdì 19 Luglio 2013 18:43
 
Liste italiane allieve di "ogni tempo" a completamento del lavoro statistico preparato da Raul Leoni PDF Stampa E-mail
Martedì 16 Luglio 2013 14:33

Come anticipato sabato scorso, presentiamo oggi la seconda parte del lavoro di Raul Leoni: le liste italiane "ogni tempo" della categoria allievi/allieve. Proprio domenica, a Donetsk (Ukraina), si è conclusa la ottava edizione dei Campionati mondiali Youth,   voluti dalla Federazione internazionale e inaugurati nel 1999.

Dopo la pubblicazione delle liste relative ai ragazzi, completiamo il lavoro con quelle delle ragazze. Nel ringraziare l'autore per questo utilissimo contributo, invitiamo coloro che sono interessati a premere su questo indirizzo  per entrare direttamente sul documento.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Luglio 2013 06:56
 
Un nuovo lavoro di compilazione di Raul Leoni: le liste italiane allievi di ogni tempo PDF Stampa E-mail
Sabato 13 Luglio 2013 08:22

Un nuovo contributo arricchisce il nostro "sito". In occasione dei Campionati del mondo IAAF per la categoria allievi (youth nella terminologia internazionale, 16 e 17enni per maggior chiarezza), in svolgimento a Donetsk (Ucraina), il nostro socio Raul Leoni ha aggiornato un lavoro di compilazione che ha sempre coltivato: le liste italiane "ogni tempo" per questa categoria. Raul è sempre stato considerato uno degli esperti di questa fascia di età, bravissimo nel districarsi nei frequenti cambiamenti di età, di attrezzi, una vera e propria giungla alimentata da incomprensibili motivazioni sia a livello internazionale sia nazionale. Ancor oggi, a distanza di 14 anni dal primo Campionato mondiale IAAF (1999), tante Federazioni si comportano in totale libertà, meglio dire disordine, ognuno a casa propria fa quello che vuole infischiandosene dei Regolamenti IAAF! Un po' paradossale e ridicolo, secondo noi.

Presentiamo oggi la prima parte del lavoro di Leoni: le liste relative ai ragazzi, riservandoci nei prossimi giorni di completare con quelle delle ragazze. Nel ringraziare l'autore per questo utilissimo contributo, invitiamo coloro che sono interessati a premere su questo indirizzo per entrare direttamente sul documento.

Ultimo aggiornamento Sabato 13 Luglio 2013 17:05
 
<< Inizio < Prec. 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 Succ. > Fine >>

Pagina 163 di 180