Home News Homepage C'erano davvero tutti attorno a Giuseppe Gentile: omaggio è la parola giusta

Accedi



Menu Utente

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi727
mod_vvisit_counterIeri458
mod_vvisit_counterQuesta Settimana1624
mod_vvisit_counterSettimana scorsa9198
mod_vvisit_counterQuesto mese20075
mod_vvisit_counterMese Scorso28138
mod_vvisit_counterDi sempre1253921

Online (da almeno 20 minuti): 18
il tuo IP: 54.227.76.35
,
Oggi: Mag 21, 2019


Nazione di provenienza

65.4%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Belgium Belgium
0.3%Canada Canada
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

C'erano davvero tutti attorno a Giuseppe Gentile: omaggio è la parola giusta PDF Stampa E-mail

Primi echi, corredati dalle prime fotografie scattate dall'amico Pietro Delpero, della giornata (domenica scorsa ad Agazzano, in provincia di Piacenza) dedicata al ricordo dei Giochi Olimpici 1968 e della indimenticabile finale di salto triplo, che vide Giuseppe Gentile stabilire un nuovo primato del mondo e poi finire terzo con una sequela di record che non ha eguali nella storia dell'atletica, sono disponibili su questo sito. Alla iniziativa hanno partecipato tutti gli atleti italiani che hanno superato i 17 metri: Fabrizio Donato, Daniele Greco, Paolo Camossi, Fabrizio Schembri, Dario Badinelli. Qualificata anche la presenza femminile: Magdalin Martinez, Barbara Lah, Antonella Capriotti.