Home News Homepage «Olympia Giuliano - Dalmata» adesso disponibile anche in formato digitale

Login



User Menu

Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday1044
mod_vvisit_counterYesterday1343
mod_vvisit_counterThis week6164
mod_vvisit_counterLast week8301
mod_vvisit_counterThis month19287
mod_vvisit_counterLast month30838
mod_vvisit_counterAll days1422694

Online (20 minutes ago): 18
Your IP: 18.207.134.98
,
Today: Oct 16, 2019


Nazione di provenienza

65.4%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Canada Canada
0.3%Belgium Belgium
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Message
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

«Olympia Giuliano - Dalmata» adesso disponibile anche in formato digitale PDF Print E-mail

È passato un bel po' di tempo da allora. Era il 2002, e Alberto Zanetti Lorenzetti, nostro socio fondatore, al termine di un lavoro di ricerca durato anni, diede alle stampe un librone di oltre 750 pagine:«Olympia Giuliano - Dalmata». La pubblicazione aveva trovato la convinta adesione prima, e il supporto economico poi, del Centro di Ricerche Storiche di Rovigno, in Croazia, una delle Istituzioni della Comunità Nazionale Italiana (CNI), fondato nel 1968 dall’UI (Unione Italiana, ex Unione degli Italiani dell’Istria e di Fiume) l’unica organizzazione rappresentativa della minoranza nazionale italiana che vive in Croazia e Slovenia. Ente culturale attivissimo, allora sotto la guida del professor Giovanni Radossi, come abbiamo potuto verificare, grazie ad Alberto, in alcune visite al Centro. Il libro costituì il primo esempio di collaborazione fra il nostro Archivio Storico e un ente culturale, ma purtroppo non ha fatto...scuola. La pubblicazione fu curata a Brescia con la attenta regia grafica del mai dimenticato amico nostro Martino Gerevini.

Con l'evolversi dei tempi - sempre meno cartaceo, sempre più e-book, ma fortunatamente recenti indagini sembrano invertire la rotta - eccoci alla possibilità di consultare (leggere?) il libro in formato PDF. Il Centro rovignese ha deciso di metterlo in linea sul proprio spazio Internet. Questo l'indirizzo da utilizzare. Ricordiamo che Alberto Zanetti Lorenzetti ha completato, pochi mesi fa, un altro lavoro storico, sempre in collaborazione con il Centro di Rovigno: «Sport e Guerra Fredda in Venezia Giulia 1945-1954».