Home News Homepage L'augurio dei nostri amici della Commissione Documentazione e Storia della FFA

Accedi



Menu Utente

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi271
mod_vvisit_counterIeri3051
mod_vvisit_counterQuesta Settimana10722
mod_vvisit_counterSettimana scorsa18732
mod_vvisit_counterQuesto mese21703
mod_vvisit_counterMese Scorso75537
mod_vvisit_counterDi sempre1721311

Online (da almeno 20 minuti): 54
il tuo IP: 3.233.239.102
,
Oggi: Apr 09, 2020


Nazione di provenienza

65.4%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Canada Canada
0.3%Belgium Belgium
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

L'augurio dei nostri amici della Commissione Documentazione e Storia della FFA PDF Stampa E-mail

La redazione del sito A.S.A.I. ha ricevuto oggi un significativo messaggio, in risposta al nostro di qualche giorno fa, da parte di Luc Vollard, presidente della Commissione Documentazione e Storia della Federazione francese di atletica. Siamo grati agli amici francesi per questa vicinanza, ricambiata, in un momento di grande ansietà per tutti gli abitanti della terra.

Merci Luc, merci les amis!

"Mes plus amicales pensées vont vers nos amis de l’ASAI. Nous vivions au ralenti et notre réunion annuelle, prévu en avril, est reportée, probablement après l’été.

Nous prenons les choses du bons côtés en continuant nos travaux historiques et j’espère que tout redeviendra normal prochainement.

En souhaitant à tous la meilleure santé, à très bientôt".