Home Documenti Sociali Relazione del Sindaco Revisore al Consuntivo 2010

Accedi



Menu Utente

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi380
mod_vvisit_counterIeri971
mod_vvisit_counterQuesta Settimana2466
mod_vvisit_counterSettimana scorsa7667
mod_vvisit_counterQuesto mese27075
mod_vvisit_counterMese Scorso32528
mod_vvisit_counterDi sempre1293449

Online (da almeno 20 minuti): 17
il tuo IP: 54.243.26.210
,
Oggi: Giu 25, 2019


Nazione di provenienza

65.4%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Canada Canada
0.3%Belgium Belgium
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Relazione del Sindaco Revisore al Consuntivo 2010 PDF Stampa E-mail

 

 Il rendiconto finanziario per l’anno 2010 presentatomi dal Consiglio direttivo risulta, essenziale ed essenziale sarà la mia relazione. Voglio solo sottolineare che questo è stato l'anno dove i versamenti delle quote associative hanno raggiunto il livello più basso di tutta la nostra storia, mi rivolgo ai soci, sensibilizzandoli al fatto che per raggiungere i nostri scopi associativi è necessario oltre che il dedicarsi in favore dell'ASAI (ciò viene fatto dai pochi soliti) anche il sostegno finanziario e questo è sufficiente versando regolarmente la quota associativa che "per ora" è volontaria, ma per la nostra coscienza deve essere obbligatoria.

Approvo il bilancio consuntivo 2010.

Firenze, 28 febbraio 2011

 

Tiziano Strinati