Home News Homepage Sognando Olympia: da Rio a Tokyo, sembra di vedere il film "Amici miei"...la zingarata continua

Liste italiane di ogni tempo

Accedi



Menu Utente

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi382
mod_vvisit_counterIeri670
mod_vvisit_counterQuesta Settimana4667
mod_vvisit_counterSettimana scorsa4659
mod_vvisit_counterQuesto mese15500
mod_vvisit_counterMese Scorso16773
mod_vvisit_counterDi sempre713819

Online (da almeno 20 minuti): 14
il tuo IP: 54.92.153.126
,
Oggi: Giu 24, 2017


Nazione di provenienza

65.5%Italy Italy
8.6%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Belgium Belgium
0.3%Canada Canada
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Sognando Olympia: da Rio a Tokyo, sembra di vedere il film "Amici miei"...la zingarata continua PDF Stampa E-mail

NAVAZZO, lago di Garda - Qualcuno si era messo nella capoccia (ebbene sì, anche noi nell'elenco, oltre alla nostra amica Clara che di sogni ne ha fin sopra i capelli...) che il progetto multisport che aveva occupato un buon numero di persone per parecchia parte dell'anno di grazia (o disgrazia?) 2016 fosse da consegnare a un faldone da stivare in qualche archivio. "Sognando Olympia", capolinea, si scende. La fermata era stata individuata nei locali della Pizzeria Running Club, per una Glass Run e qualche riconoscimento volato da Rio direttamente alle coste del Montegargnano. Obiettivo centrato, un microscopico regalino, qualche calicino di frizzantino, un "grazie a tutti", la festa è finita, andate in pace.

No, no no, non avevamo fatto i conti con la follia dei compagni d'avventura. I Combattenti e Reduci dell'idealismo olimpico si sono trasformati in adepti della Resistenza, e non vogliono saperne di deporre i sogni. Facevano venire alla mente quel soldato giapponese trovato 50 o 60 anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, sperduto in una foresta non era mai stato raggiunto dalla notizia della fine del conflitto (la resa fu firmata il 2 settembre 1945) e lui continuava  nel mantenere le abitudini del soldato belligerante, sempre all'erta. Ci volle del bello e dl buono per disarmarlo del moschetto che aveva sempre tenuto ben oliato.

I nostri "nippogardesani" hanno fermamente manifestato la volontà di continuare le baldanzose pugna. Giuringiurello: le bottiglie di frizzantino erano ancora in fresco e i bicchieri puliti. Come sia andata ve lo racconterà a breve Enzo Gallotta, Communications Director (e te pareva...) del progetto, titolo in linea con la moda anglofona-americaneggiante. Noi, senza titolo alcuno, vi offriamo la "piattaforma" digitale (altra moda) del nostro socio Elio Forti che ha fissato le immagini del Pizza Olimpica Party. Se volete aprite qui: https://plus.google.com/collection/cZiKfB