Home News Homepage L'Atletica Virtus Castenedolo bi-campione d'Italia Master a squadre

Accedi



Menu Utente

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi653
mod_vvisit_counterIeri755
mod_vvisit_counterQuesta Settimana5140
mod_vvisit_counterSettimana scorsa4530
mod_vvisit_counterQuesto mese10929
mod_vvisit_counterMese Scorso20194
mod_vvisit_counterDi sempre826836

Online (da almeno 20 minuti): 18
il tuo IP: 54.167.44.32
,
Oggi: Dic 16, 2017


Nazione di provenienza

65.5%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Belgium Belgium
0.3%Canada Canada
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

L'Atletica Virtus Castenedolo bi-campione d'Italia Master a squadre PDF Stampa E-mail

alt

alt

 

Si è tinta di biancoverde, come già avvenuto negli ultimi anni, la finale del Campionato nazionale Master per società, ospitato ancora una volta a Montecassiano, in provincia di Macerata. L' Atletica Virtus Castenedolo, socia attiva da sempre del nostro Archivio Storico, si è aggiudicata entrambi i titoli di Campione d'Italia tanto con la squadra femminile che con quella maschile. Per i nostri amici questo titolo significa la seconda doppietta in questo Campionato nazionale, che va ad aggiungersi a quella ottenuta nel 2015 a Bastia Umbra. Nel computo dei titoli l'aritmetica ci dice che questo è il quarto successo tra gli uomini (terzo consecutivo) e il secondo con le donne. Al termine di un weekend ricco di sfide appassionanti, i bresciani hanno occupato il primo posto davanti ai tradizionali avversari dell’Olimpia Amatori Rimini, che hanno preceduto, a loro volta, Athlon Bastia, Atletica Biotekna Marcon, Liberatletica Roma e La Fratellanza 1874 Modena. Le "virtussine" hanno lasciato i successivi piazzamenti a Assi Giglio Rosso Firenze, Romatletica Footworks Salaria Village, Liberatletica Roma, Atletica Santamonica Misano e Trieste Atletica.

Accanto agli scudetti, orgoglio del club castenedolese, si contano anche vittorie individuali e nuovi primati nazionali. Quattro le vittorie femminili: sui 200 ostacoli Barbara Ferrarini (32.52) nella categoria SF50; Paola Pasini (SF55) sui 100 metri, la staffetta 4x100 (SF55) composta da Mariuccia Fausta Quilleri (avvocato in Brescia, figlia di una sorella di Rosetta Bonomelli, moglie del nostro Bruno, la quale fu fra i soci fondatori dell'A.S.A.I.), Barbara Ferrarini e dalle gemelle Patrizia e Paola Pasini; suggello finale la vittoria e il nuovo primato nazionale SF50 (4:30.53) per la staffetta 4x400 formata da Perlina Fusi, Francesca Mantovani, Barbara Ferrarini e Cristina Galli.

Al maschile tre i successi, tutti firmati dal velocista Walter Comper (SM50) sui 100 metri in 11.56 (+1.8), sui 200 con 23.88 (-1.7) e come primo frazionista della 4x400 SM50, passando il testimone a Claudio Fausti, Pierluigi Acciaccaferri e Francesco D´Agostino, crono finale 3:44.56. In aggiunta un nuovo primato nazionale M50 sui 200 ostacoli con Paolo Lombardi (28.02).

Una nuova grande soddisfazione per il presidente Giulio Lombardi (che ancora memore di come si lancia il martello ha portato il suo contributo al colletivo, con un lancio di 37.69),  per i "commissari tecnici" Francesco Baiguera ed Erminio Rozzini, per i capitani Angelo Bonzi e Paola Rosati. Ci fa particolarmente piacere raccontare di questi nuovi successi della società sportiva che, fondata nel 1969, si sta avviando al mezzo secolo di vita. Cinquanta anni spesi al servizio dell'atletica, con impegno, spesso sacrificio, sempre con modestia e altruismo. Un esempio da additare a tutti. Noi abbiamo fresco il sapore della bellissima giornata che abbiamo trascorso al campo sportivo di Castenedolo per celebrare il Memorial Adolfo Consolini, con il determinante contributo organizzativo della Atletica Virtus. Tra i protagonisti a Montecassiano quel Carmelo Rado che a Castenedolo è stato protagonista, con i suoi lanci, con la sua travolgente simpatia, con le sue belle parole a ricordo del grande Adolfo, di cui sfoggiava orgogliosamente la tuta avuta da lui in regalo, indumento confezionato da un altro grande della nostra atletica, Ottavio Missoni, che, a quei tempi, con la sua azienda vestiva la Nazionale azzurra, e poi ha vestito grandi e meno grandi del mondo intero con le sue (e di sua moglie Rosita) fantasiose ed elegantissime colorazioni.

Ma sul campo "Vittorio Colombo" di Castenedolo non si è mai dimenticata l'atletica tout court. Se i Master sono un bellissimo divertissement, Erminio Rozzini, sul campo ogni giorno da 48 anni, non dimentica il suo compito di allenatore di atletica di giovani, giovanissimi, che ha sempre portato a ottimi risultati. Vogliamo ricordare Dario Badinelli? tanto per dirne uno. Citiamo una frase che ci ha detto pochi giorni fa un altro grande della nostra atletica, Franco Sar, presente al Memorial Consolini:" Quando sui campi della Lombardia guardo i giovani allenati da Erminio, penso: hanno qualcosa di diverso, si vede la mano del tecnico di valore". Se ne accorge Sar...Ogni altro commento sarebbe stonato.

A nome del Consiglio e di tutti i soci dell'Archivio Storico dell'Atletica Italiana "Bruno Bonomelli" ci felicitiamo con l'Atletica Virtus Castenedolo.