Home News Homepage Il nostro Archivio Storico e Elio Forti sono nati lo stesso giorno...più o meno...

Accedi



Menu Utente

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi165
mod_vvisit_counterIeri857
mod_vvisit_counterQuesta Settimana2592
mod_vvisit_counterSettimana scorsa5114
mod_vvisit_counterQuesto mese15094
mod_vvisit_counterMese Scorso22291
mod_vvisit_counterDi sempre938942

Online (da almeno 20 minuti): 15
il tuo IP: 54.92.173.9
,
Oggi: Mag 23, 2018


Nazione di provenienza

65.5%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Belgium Belgium
0.3%Canada Canada
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Il nostro Archivio Storico e Elio Forti sono nati lo stesso giorno...più o meno... PDF Stampa E-mail

Oggi, Primo Maggio, Festa dei Lavoratori, la nostra microscopica realtà che battezzammo con il nome di Archivio Storico dell'Atletica Italiana "Bruno Bonomelli" compie 24 anni. Vide la luce nelle sale del Novotel di Brescia Due, la tennero a battesimo tanti amici veri e importanti, che vennero da differenti parti d'Italia. Durante quel momento generativo, presero la parola l'avvocato bresciano Lorenzo Maffezzoni che con Bruno condivise molti momenti importanti, i suoi "discepoli" Franco Mauro e Gabriele Rosa, grandi giornalisti come Giorgio Reineri e Giulio Signori, il sommo maestro d'atletica per tutti noi Roberto L. Quercetani, dirigenti come  Beppe Mastropasqua e Alessandro Castelli. Nella stessa giornata, poche ore più tardi, vennero assegnati i titoli di campione d'Italia dei 10 mila metri sulla pista del Campo Scuole intitolato a Sandro Calvesi, altro bresciano che ha lasciato, nel campo tecnico, tracce indelebili. Vincitore di quel titolo tricolore fu Stefano Baldini, poi campione olimpico di maratona nel 2004 ad Atene.

A firmare il certificato di nascita erano presenti: Rosetta Nulli Bonomelli, Roberto L. Quercetani, Alberto Zanetti Lorenzetti, Claudio Enrico Baldini, Augusto Frasca, Raul Leoni, Aldo Capanni, Luciano Fracchia, Ottavio Castellini; gli altri "fondatori" (pur non presenti all'atto fondativo) furono Marco Martini, Gianni Galeotti, Silvio Garavaglia, Tiziano Strinati. Alcuni di loro hanno preso congedo prematuramente, qualcuno è "desaparecido". L' A.S.A.I. va avanti, con fatica se volete, ma con tenacia: attraverso i suoi libri, attraverso questo sito che riscuote attenzioni un po' ovunque, ma soprattutto con la sua indipendenza e il suo spirito libertario. Siamo orgogliosi di poter dire che di tutto quello che abbiamo fatto non dobbiamo inviare messaggi di ringraziamento ad altri che non siano i nostri soci, e ad alcuni amici esterni all'atletica che hanno creduto in noi. Non abbiamo mai elemosinato, ci piacerebbe - oh, questo sì - un po' più di rispetto, di attenzione.

Con questo spirito, ci accingiamo a superare il traguardo che ci attende l'anno prossimo: il 25esimo anno di vita. Cercheremo di dare il meglio. Statene certi.

E già che ci siamo, facciamo gli auguri ad un nostro socio che pure festeggia il suo compleanno. Il geometra Aurelio "Geo" Forti, di Navazzo, il borgo benacense dove abbiamo il nostro punto di riferimento. Non molti sanno quanto Elio ha fatto per la nostra associazione, e continua a fare. Non ha mai cercato riconoscimenti e ringraziamenti. Forse non è casuale che sia nato nel giorno della Festa dei lavoratori. Auguri anche a te, Elio!