Home News Homepage Lei, Daisy, lancia il disco, l'imbecille lancia l'uovo: e tirargli il disco in faccia?

Accedi



Menu Utente

Contatore Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi718
mod_vvisit_counterIeri692
mod_vvisit_counterQuesta Settimana4476
mod_vvisit_counterSettimana scorsa5215
mod_vvisit_counterQuesto mese12277
mod_vvisit_counterMese Scorso26488
mod_vvisit_counterDi sempre1008848

Online (da almeno 20 minuti): 13
il tuo IP: 54.196.73.22
,
Oggi: Ago 16, 2018


Nazione di provenienza

65.5%Italy Italy
8.7%United States United States
6.3%France France
5.4%Spain Spain
4.1%Monaco Monaco
1.5%Sweden Sweden
1.3%Germany Germany
1.2%United Kingdom United Kingdom
0.8%Brazil Brazil
0.6%Poland Poland
0.3%Belgium Belgium
0.3%Canada Canada
0.3%Czech Republic Czech Republic
0.3%Netherlands Netherlands
0.3%Romania Romania
0.2%Lithuania Lithuania
0.2%Switzerland Switzerland
0.2%Russian Federation Russian Federation
0.1%Austria Austria
0.1%Croatia Croatia



Designed by:
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Lei, Daisy, lancia il disco, l'imbecille lancia l'uovo: e tirargli il disco in faccia? PDF Stampa E-mail

A nome dei soci dell'Archivio Storico dell'Atletica Italiana «Bruno Bonomelli» esprimiamo profonda indignazione per il vile episodio di cui è stata vittima l'atleta italiana (nata a Torino 22 anni fa) Daisy Osakue, colpita vigliaccamente al volto. Un tale che nella vita ha sempre fatto il buffone di professione ha detto la sua idiozia quasi quotidiana: "Quanto rumore per un uovo in faccia". La F.I.D.A.L., attraverso una dichiarazione del suo presidente, parla di "una aggressione vigliacca e imbecille". In questi episodi che ormai si ripetono con allarmante frequenza c'è, a nostro giudizio, qualcosa di più di imbecillità. Minimizzare è un errore madornale. È già stato fatto nella storia del nostro Paese, e se ne son viste le conseguenze.

A Daisy, discobola con un primato personale vicino ai 60 metri, in procinto di partire per Berlino dove parteciperà ai Campionati d'Europa, desideriamo far giungere il nostro incoraggiamento e la nostra incondizionata simpatia.

Breve biografia di Daisy Osakue dal sito della Federazione italiana di atletica leggera. Postilla: la signorina è allenata da Maria Marello, anche lei discobola qualche annetto fa, poi fisioterapista nella professione. La ricordiamo, fra l'altro, quasi sempre in pedana a Piacenza in occasione del Meeting nazionale «Felice Baldini», organizzato (e pagato...) da suo fratello Claudio Enrico, per il quale Maria nutriva grande rispetto e affetto.