Home
Message
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Il sito dell'A.S.A.I. ha superato la cifra di due milioni e mezzo di contatti PDF Print E-mail
Tuesday, 17 May 2022 19:53

Oggi pomeriggio, martedì 17 maggio 2022, lo spazio gestito dall'Archivio Storico dell'Atletica Italiana "Bruno Bonomelli" ha superato  i due milioni e mezzo di contatti. E che sarà mai? Ci pare di sentirlo. Niente sarà, proprio niente. Per gli altri. Per noi invece significa un impegno quasi quotidiano per dar voce ad una illusione di pochi per pochi: far vivere il passato del nostro sport, l'atletica leggera. Questo sta scritto nella nostra Costituzione (lo Statuto) alla quale noi siamo fedeli, come a quella dello Stato italiano. Non vendiamo biscotti, creme per i foruncoli, sorrisi di plastica, e non rilanciamo fotografie mentre baciamo il cagnetto o il gattino. E non estorciamo soldi a nessuno. Ci stiamo mettendo da ventotto anni i nostri piccioli.

L'atletica è, è sempre stata «il paradiso dei numeri», o forse, sarebbe meglio dire, lo era, visto che oggi non conta più la qualità ma la quantità, fatta a badilate. Vero Don Carlos Fernández Canet, uno dei più rigorosi compilatori di liste di atletica che abbiamo conosciuto nel nostro lungo percorso? Allora, visto che la cosiddetta «statistica», che statistica non è ma compilazione di elenchi sempre più lunghi, oggi facciamo anche noi la nostra statistica, breve, relativa a questo sito. Ecco qualche dato:

agosto 2018: superato il primo milione di contatti

novembre 2020: superati i due milioni

Non dimenticate: la pandemia degli anni '20-'21 ha falsato i dati. Adesso siamo tornati a una più credibile normalità. Oggi i due milioni e mezzo. Per un sito di nicchia, non è poi tanto male. Però se dovessimo tornare indietro, faremmo un serio pensiero a promuovere...creme per i foruncoli. Se questa è la società che ci impongono, per favore, fateci scendere. 

Last Updated on Tuesday, 17 May 2022 20:04
 
1946: la cultura, l'atletica, Consolini, Monti, Dordoni, tutti i campionati italiani PDF Print E-mail
Friday, 13 May 2022 00:00

alt

Questa è la copertina fronte-retro del decimo volume (156 pagine) della storia dei Campionati italiani di atletica leggera. È il proseguimento del progetto voluto dai soci del nostro Archivio Storico e messo in opera nel 1997 in occasione del primo campionato pedestre, a Torino, nel 1897. Questa data segna l'inizio (ci insegnò Bruno Bonomelli) dell'atletica organizzata nel nostro Paese e quindi quella corsa su strada nella città sabauda e dintorni di oltre trenta chilometri «deve» essere considerato il primo Campionato nazionale, senza altre elucubrazioni. Allora l'atletica leggera era sport pedestre, attività di corsa, breve o lunga che fosse. Salti e lanci, che pur esistevano e facevano parte dei programmi dei concorsi ginnici, saranno inclusi solo più tardi. Questo volume numero 10 è una monografia centrata sull'anno 1946, che, dopo i sofferti tentativi nei mesi appena finita la guerra, nel 1945, testimonia lo sforzo organizzativo del nostro sport in situazione ancora precaria. La struttura è quella dei volumi precedenti: panoramica sul mondo al di fuori dello sport, l'atletica nel mondo, alcuni grandi personaggi del tempo, Consolini e Monti in particolare, poi la lunga e circostanziata narrazione dei Campionati italiani di tutte le discipline, cross, marcia, corsa, pista, con corredo non solo di risultati ma di commenti dell'epoca, per capirne un po' di più sul «come eravamo». Autori Augusto Frasca, Sandro Aquari, Sergio Giuntini, Fabio Monti, Alberto Zanetti Lorenzetti, Ottavio Castellini. Consolidate, nell'eleganza, la grafica e la stampa, affidate a Roberto Scolari e alla bresciana tipografia F. Apollonio & C. - group Halley Informatica srl.

L'occasione della presentazione del numero 10 (prossima puntata il biennio 1947-1948) ci serve per ricordare i precedenti nove: il primo dedicato al 1897, come detto, quindi 1898-1912, 1913-1920, 1921-1924, 1925-1928, 1929-1932, 1933-1940, 1941-1944, 1945 (anche questo numero monografico). Ci serve anche per rinfrescare la memoria di quelli che non si sono mai accorti che questi libri...esistono davvero! E che trattano dell'atletica italiana, capito? italiana, non esquimese. Se qualche appassionato fosse mai interessato a leggere un po' di storia del nostro sport (da quel che leggiamo e sentiamo ce ne sarebbe un gran bisogno in certi ambienti...), abbiamo ancora un certo numero di copie disponibili; ci scriva l'ipotetico appassionato, usi questo indirizzo  This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it , forniremo tutti i dettagli.

Questo sopra. Qui sotto invece la riproduzione dell'articolo apparso sul numero 304 della pubblicazione telematica «Spiridon», nome che a qualcuno di noi ricorda la più bella, colta e intelligente pubblicazione (defunta), negli anni 70, che trattava del nascente mondo globalizzato dello sport pedestre, che sarebbe poi diventato - purtroppo - una affollata «bottega di bottegai». Ringraziamo la redazione per l'attenzione che ha dedicato al nostro libro e alla nostra assemblea annuale.

alt

Last Updated on Friday, 13 May 2022 08:32
 
Conferme e novità alla XXVIII Assemblea dell'Archivio Storico dell'Atletica Italiana PDF Print E-mail
Wednesday, 11 May 2022 10:25

alt alt

alt alt

La pandemia che il mondo ha sofferto (e continua a soffrire fra l'indifferenza e la supina accettazione) non ha cambiato solo stili di vita, abitudini, relazioni, ma ha avuto effetti perfino sul linguaggio. Prima del COVID-19, e le sue capricciose mutazioni, quante volte avete sentito usare l'espressione «in presenza»? Per dire che delle persone si riunivano attorno a un tavolo per discutere, oppure gli studenti entravano in un'aula per ascoltare le lezioni. Adesso è espressione corrente. E «in presenza» si è riunita anche la ventottesima assemblea annuale dell'Archivio Storico dell'Atletica Italiana «Bruno Bonomelli». I soci si sono ritrovati a Firenze, nella sede della centenaria società sportiva ASSI Giglio Rosso, nella Sala del Consiglio: erano trascorsi tre anni dall'ultimo appello, era aprile 2019.

In attesa del puntuale verbale che stenderà il segretario Alberto Zanetti Lorenzetti (presidente dell'Assemblea il Sindaco Revisore Tiziano Strinati), anticipiamo per i nostri soci principalmente, ma anche per coloro che seguono questo nostro spazio, le principali decisioni dell'assemblea. Anzitutto il rinnovo delle cariche, atto che avrebbe dovuto celebrarsi nel 2021, naturale scadenza del quadriennio. Ma la riunione non si tenne per i motivi legati alla emergenza sanitaria. Questo l'esito uscito dopo breve discussione: Ottavio Castellini confermato presidente, Augusto Frasca vicepresidente, Alberto Zanetti Lorenzetti segretario, Tiziano Strinati sindaco revisore. Gli altri due posti nel Consiglio Direttivo saranno occupati da due soci di lunga militanza: Enzo Rivis ed Enzo Sabbadin, che dell'Archivio sono i meticolosi compilatori di liste.

I soci hanno dato il loro assenso corale ad alcune iniziative per far progredire il lavoro dell'Archivio Storico: ristrutturazione del sito Internet, non in senso solo grafico ma soprattutto tecnologico; completamento del lavoro iniziato da Marco Martini sulle liste storiche annuali. Nell'occasione è stato presentato il decimo volume della storia dei Campionati italiani di atletica, volume monografico sull'anno 1946: ben 156 pagine, autori Frasca, Aquari, Giuntini, Zanetti Lorenzetti, Monti e Castellini. È stato deciso di proseguire il progetto con la preparazione del volume che comprenderà gli anni 1947 e 1948.

Fissata pure la sede per l'assemblea 2023: si terrà a Navazzo, sul lago di Garda, nella primavera dell'anno prossimo. Ricordiamo che in questa località ha sede l'A.S.A.I., ospitata in una struttura museale-bibliotecaria di un nostro socio. Rimandiamo il resto al verbale formale che sarà steso dal segretario.

Le fotografie, scattate da Elio Forti, da sinistra in alto, Castellini, Zanetti Lorenzetti e Tiziano Strinati; a destra, una parziale veduta della sala; in basso a sinistra, in primo piano i due nuovi componenti del Consiglio, Enzo Sabbadin e Enzo Rivis; infine l'intervento di Marcello Marchioni, che ha portato il benvenuto della società ASSI Giglio Rosso. L'album completo è disponibile su questo indirizzo.

Last Updated on Wednesday, 11 May 2022 15:59
 
Sulla pista gli atleti di oggi, fuori alcuni di quelli di ieri, omaggio a Pino Dordoni PDF Print E-mail
Friday, 29 April 2022 00:00

alt

alt   alt

Lasciamo parlare solo le immagini: sono quelle scattate dal nostro socio Giuliano Fornasari al campo di atletica di Piacenza in occasione del Meeting di Primavera (24 aprile), che, oltre a gare cui hanno partecipato tanti giovani e giovanissimi, aveva come punto focale una prova di marcia per uomini e donne. Nelle foto, da sinistra in alto: accanto al roll-up con la storica immagine di Pino Dordoni al traguardo olimpico di Helsinki '52, quindi settanta anni fa (la data esatta sarà il 21 luglio), hanno posato sua figlia Isabella e la moglie Graziella, qui affiancate da Giorgio Damilano. In basso. sempre Giorgo insieme a Carlo Mattioli hanno consegnato i premi (al primo e alla prima le targhe offerte dal nostro Archivio Storico); a fianco, gruppo numeroso per accompagnare la premiazione delle ragazze: da sinistra, Fabrizio Dallavalle, presidente dell'Atletica Piacenza, Gianni Perricelli, Giorgio Damilano, Carlo Mattioli, la signora Graziella e la figlia Isabella. Le due gare (distanza 5000 metri) sono state vinte da Valentina Trapletti (Centro Sportivo Esercito) e da Juriy Micheletti (Atletica Bergamo 59 Oriocenter).

Last Updated on Tuesday, 10 May 2022 15:26
 
Trekkenfild n.106: c'è la marcia, il cross, la maratona, lo sprint, i libri, le opinioni PDF Print E-mail
Thursday, 05 May 2022 08:14

alt

Fresco fresco, una volta si diceva di stampa, oggi invece la freschezza è garantita dalla rapidità di una chiocciola, simbolo universale di Internet e di posta elettronica. Il nostro documento è il numero 106 della pubblicazione online «Trekkenfild», che ormai i nostri pochi ma fedeli seguaci hanno imparato a conoscere attraverso le nostre stringate segnalazioni. Stringate perchè non vogliamo togliervi il piacere di leggerne i contenuti, che diventano ben visibili se si mette il topolino (mouse, niente a che fare con Mickey) sulla immagine e vi si clicca sopra. Questo nuovo numero 106 è ricco di tutto di più, per usare lo slogan aziendale RAI (slogan che dovrebbe essere aggiornato in un «di meno, sempre di meno», viste le stomachevoli esibizioni quasi quotidiane di individui degni di casa di cura per schizofrenici più che di esposizione televisiva): nelle dieci pagine si disserta di marcia, di corsa campestre, dei tempi che furono, e altro ancora. Stringata segnalazione, s'è detto.

Last Updated on Saturday, 07 May 2022 08:04
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 4 of 228