Home News Homepage Le puissant Lanzi e le petit Italien Beviacqua incantano i francesi a Colombes
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Selezione Lingua

ItalianEnglish
Le puissant Lanzi e le petit Italien Beviacqua incantano i francesi a Colombes PDF Stampa E-mail

alt

Quando si dice collaborazione...Quella cui ci riferiamo è questa, testimoniata dalla pagina della rivista francese «Match», datata settembre 1937 con soggetto l'incontro fra le squadre nazionali di Francia e d'Italia. Ce l'ha fatta avere Luc Vollard, così come in precedenza ci aveva girato analoga pagina di «Le Miroir des Sports». Lo andiamo ricordando ogni volta, ma una in più non guasta: Luc Vollard è il presidente della Commission de la Documentation et de l'Histoire, che ha riconoscimento dalla Federazione nazionale (Regolamento Interno della F.F.A. art. 65, 1). Son 14 persone che si definiscono «de mordus des chiffres et de l'histoire de l'athlétisme, disséminés "aux quatre coins de l'hexagone", et qui ont choisi de partager leur passion avec le plus grand nombre», come scrivono nella loro presentazione. Anche noi dell'A.S.A.I., in 26 anni di esistenza, abbiamo avuto consistenti riconoscimenti federali...infatti ci siamo sentiti ripetere pappagallescamente, da pappagalli diversi, parecchie volte che «chi non conosce il proprio passato non ha futuro". Lasciam pedere...

Invece non lasciamo perdere questo ottimo feeling che si è consolidato fra C.D.H. e A.S.A.I. Bella questa pagina della rivista «Match», che va ad arricchire il testo iniziale di Augusto Frasca. Il maestoso arrivo del «puissant», poderoso, dice la didascalia, Mario Lanzi sugli 800, come quello di Beccali, e il tiratissimo sprint sui 5000 metri con il microscopico «le petit Italien» Niccolino Beviacqua che strappa il successo al francese Lefébre per questione di qualche pelo, il tempo viene dato giustamente uguale.

Merci Luc, à la prochaine. E ugualente «alla prossima» anche ai nostri lettori.

 
Banner
Copyright © 2021 ASAI Bruno Bonomelli. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.