Home News Homepage L'Atletica Bergamo 1959 - Creberg vince in un serrato fotofinish il Premio KinderSport Clickdonation
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Selezione Lingua

ItalianEnglish
L'Atletica Bergamo 1959 - Creberg vince in un serrato fotofinish il Premio KinderSport Clickdonation PDF Stampa E-mail

alt

Ci fa davvero piacere riportare questa notizia nel nostro spazio A.S.A.I. perchè riguarda un nostro socio che andrebbe scritto con la "esse" maiuscola. Parliamo di Paolo Marabini, bergamasco, redattore alla "Gazzetta dello Sport" per il ciclismo, da sempre aderente al nostro Archivio, all'inizio con sua zia Bice che spese gran parte della vita - quella vita che le è stata tolta da inesorabile malattia - per l'atletica bergamasca e lombarda. Inoltre  Paolo è vicepresidente dell'Atletica Bergamo 1959 - Creberg e, dall'ultima assemblea, componente del Consiglio Direttivo A.S.A.I. Fu l'organizzatore di una signorile edizione della nostra Assemblea qualche anno fa a Bergamo. Adesso spazio alla notizia.

Come vincere uno scudetto tricolore. O una Coppa Campioni. Sul filo di lana, dopo una rimonta incredibile, quasi impossibile. Due mesi di gara, a colpi di clic: dall’8 ottobre all’8 dicembre. E allo scoccare della mezzanotte, il trionfo. L’Atletica Bergamo 1959-Creberg ha vinto il concorso indetto da KINDER “Dona 1 clic alla tua società sportiva”, che per due mesi ha coinvolto 3203 società dilettantistiche di tutta Italia. In palio un montepremi complessivo di 40.000 euro in attrezzature sportive (15.000 euro alla vincitrice) da distribuire alle prime cinque società capaci di raccogliere il maggior numero di clic (ne sono arrivati complessivamente 284.134) attraverso il social network “Facebook”.

Una sfida appassionante, partita quasi in sordina, ma che presto ha scatenato la società giallorossa con un coinvolgimento generale mai visto prima da parte di atleti di oggi e di ieri, degli allenatori, dei dirigenti, di semplici simpatizzanti. La rimonta è stata degna della più avvincente gara di atletica. Ogni giorno un piccolo-grande progresso. A una settimana dalla conclusione del concorso, l’ingresso tra le top 5 era già considerato un grande traguardo, quasi miracoloso, ma non ci si è accontentati e negli ultimi giorni è venuta fuori tutta la proverbiale grinta dei ragazzi giallorossi, ammirata tante volte sui campi di gara. Fino a che domenica, alle 16.08, l’agognato balzo al primo posto, salutato con un vero e proprio boato, a scapito della società siciliana di arti marziali “Dai-Ki Do Jo”, che in mattinata partiva con oltre 700 clic di vantaggio. A quel punto c’erano ancora 8 ore di passione, che però si sono tramutate in una volata trionfale, sino all’esultanza generale, sancita dai 12.708 click ricevuti.

Alla fine gli atleti hanno deciso di devolvere 2500 euro a una società o a una scuola del territorio della Sardegna colpito dalle recenti alluvioni. E nello spirito del concorso, è stato chiesto a Kinder di condividere questa iniziativa. In ogni caso, l’Atletica Bergamo ha vinto due volte.

Complimenti Paolo, a te e a tutti gli amici della tua società. Siamo certi che la zia Bicetta, da lassù, sorride compiaciuta.

 
Banner
Copyright © 2021 ASAI Bruno Bonomelli. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.