Home News Paolo Marabini, la "maglia rosa" dell'Archivio Storico Primato di contatti per il nostro sito:12.477
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Paolo Marabini, la "maglia rosa" dell'Archivio Storico Primato di contatti per il nostro sito:12.477 PDF Stampa E-mail
Lunedì 01 Giugno 2015 05:28

 

alt

 

Soddisfazione. Ci limitiamo ad usare questo sostantivo al posto di "orgoglio" ,che pure sarebbe giustificato ma alle orecchie di qualcuno potrebbe suonare roboante. Allora, soddisfazione. Per che cosa? Per due eventi che a coloro che sono affezionati a questo gruppo di persone che si riuniscono sotto la dizione "Archivio Storico dell'Atletica Italiana" sicuramente faranno piacere.

Il primo motivo riguarda un nostro carissimo socio - fin dalla fondazione - che sta salendo la scala dei valori professionali nel giornalismo sportivo italiano. Paolo Marabini, da anni giornalista professionista alla "Gazzetta dello Sport", dopo una permanenza al quotidiano "BergamoOggi", collaboratore della rivista "Correre" prima e di "Runner's World" poi, debuttò alla "rosea" nella redazione "Varie" che comprende anche l'atletica (che meriterebbe un po' più di rispetto...). Dopo alcuni anni Paolo chiese, e ottenne, di passare alla redazione ciclismo, sport di famiglia: il signor Marabini padre è stato corridore, organizzatore, mecenate. Sulle due ruote Paolo...ha fatto strada, grazie alla sua competenza, alla preparazione puntigliosa e allo studio quasi maniacale che non lascia nulla al caso. Altra "razza" rispetto ai giornalisti spannometrici che popolano le redazioni. Queste qualità sono state adesso premiate: Paolo è stato quasi stabilmente prima firma della "rosea" durante le tre settimane del Giro d'Italia. Una bella penna acquisita dal ciclismo, e perduta dall'atletica. Ma il nostro sport è sempre nel cuore di Paolino, atleta mezzofondista, nipote di quella Bice "Bicetta" Marabini che ha dato gran parte della sua vita al nostro sport, a Bergamo e in Lombardia, nel Comitato regionale FIDAL. E proprio le vicende storiche dell'atletica bergamasca sono fra gli interessi di Paolo che, da anni, sta raccogliendo e catalogando materiali su questo argomento. Da ultimo, un dettaglio che non accresce i meriti del nostro amico ma aggiunge un valore in più a noi: fa parte del Consiglio direttivo della A.S.A.I., nel quale è entrato l'anno scorso, durante l'Assemblea elettiva di Genova.

Complimenti Paolo!

Nella foto di Elio Forti, Paolo in veste di composto e competente presentatore del campione olimpico Alberto Juantorena, ospite di un socio A.S.A.I. a Navazzo, sul lago di Garda, nel novembre 2012.

Nuovo record di contatti per il nostro sito nel mese di maggio

Soddisfazione anche per un dato numerico che gratifica il nostro sito. Nel mese di maggio è stato superato il primato di contatti mensili: la nuova bandierina si pone a 12.477, superando di alcune centinaia i due + 12 mila toccati nei mesi di ottobre e novembre 2014. I contatti dell'ultima settimana di maggio sono stati 3.223, secondo dato rilevato da quando teniamo aggiornata questa nostra piccola contabilità, disponibile sotto la voce "Benvenuti in ASAI".

Ultimo aggiornamento Venerdì 23 Ottobre 2020 09:56