Messaggio
Trekkenfild numero 91: attualità, commenti, situazioni dell'atletica italiana Stampa

alt

Noi, intediamo dire A.S.A.I. per essere più chiari, ci occupiamo del ieri e dell'altro ieri. La nostra organizzazione nacque 27 anni fa con questo proposito e lo scrivemmo nella nostra costituzione (lettera iniziale minuscola). Trekkenfild, pubblicazione telematica, ideata nove anni fa, dedica i suoi spazi all'atletica di oggi, pur ripescando, di tanto in tanto, articoli storici, nazionali e internazionali, che videro la luce, negli anni '60 e '70, su una delle due riviste che scaldavano il cuore e fortificavano la cultura degli appassionati di atletica del nostro allungato stivale, con appendici isolane. Sepolta una, in stato semicomatoso l'altra, in nome del grande progresso culturale dell'atletica leggera italiana. E quindi si naviga a vista, con iniziative personali che almeno hanno il grande pregio di essere indipendenti nel senso pieno del sostantivo «indipendenza».

Fra noi e Trekkenfild c'è un patto di reciproco aiuto: noi mettiamo sul nostro sito un richiamo quando pubblicano un numero nuovo; loro dedicano una «finestra» per ricordare che esiste l'Archivio Storico. E ognuno per la propria strada, in amicizia! Oggi segnaliamo ai nostri lettori il numero che abbiamo ricevuto un paio di giorni fa: attualità agonistiche, commenti, interviste, segnalazioni di situazioni locali che riguardano impianti di atletica, l'Arena Civica di Milano, ancora una volta al centro di qualche strana situazione.