Message
Il ricordo di Felice e Claudio Enrico Baldini guida ancora la passione per l'atletica ad Agazzano Print

alt

alt

Dicembre momento di bilanci, di analisi, di resoconti, a volte di buoni propositi per il futuro. Nel mondo sportivo occasione anche di feste e premiazioni. Quest’anno all'elenco delle autocelebrazioni si aggiunge la AAA ”Felice Baldini” di Agazzano, provincia di Piacenza, che ha radunato sabato scorso, 17 dicembre, i propri tesserati al Centro Parrocchiale del bel borgo collinare, accogliente centro già sede del Convegno sul salto in alto ventrale due anni fa. Ed ecco qua: cronaca, premiazioni, libagioni.

La giornata si è aperta con un breve discorso della neo-presidentessa Ivana Romanini, eletta nei giorni precedenti dal Consiglio direttivo a guidare la piccola associazione della Valluretta. Poi è toccato a Gabriella Rondoni presentare un lavoro sulla storia della società agazzanese, costruito e creato con tanto amore e passione frugando tra le mura domestiche in mezzo a verbali di assemblea, cartellini, articoli di giornale e fotografie che sono stati riordinati cronologicamente, collegati ai giorni nostri, e messi sotto forma di video. Risultato: un piacevolissimo filmato con sottofondo musicale che parte dagli anni ‘60 con le pedane in sabbia del campo San Carlo dove le cavallette agazzanesi imparavano l’arte del salto ventrale e l’altra in legno del Cinema Pace dove veniva assegnato il premio “Ercole della Valluretta” nel sollevamento pesi, per passare successivamente a convegni e meeting, brindisi e spiedate fino ad arrivare all’attività agonistica dei giorni nostri.

Successivamente la staffetta del microfono ha raggiunto il professor Carlo Stassano, docente di atletica al corso di laurea in Scienze Motorie a Casalmaggiore, quindi Sergio Morandi, rappresentante della Fidal emilana, ed infine il Maestro della Sport Roberto Costaldi, abile oratore alla ricerca delle corde giuste per trasmettere ai giovani l’importanza dell’attività sportiva nel percorso di crescita dell’ individuo.

Si è quindi passati alle cerimonia di premiazione. Sul palco tutti i tesserati: dai piccoli esordienti (5 anni) fino agli adulti dei corsi serali. Particolarmente applaudite sono state Giulia Magistrali, campionessa regionale sui 1200 siepi cadette, Letizia Mulazzi, terza classificata nel getto del peso ragazze indoor, e le campionesse provinciali Carmen Cignatta, Lucrezia Tocci e Matilde Rossi.

Atto conclusivo il “Premio Fratelli Baldini”, voluto fortemente dal nuovo Direttivo per ricordare le figure di Felice e Claudio Enrico (che fu uno dei soci fondatori dell'A.S.A.I.), premio che verrà assegnato ogni anno all’atleta piacentino che nel corso della stagione agonistica avrà conseguito i migliori risultati. Per il 2016 il Premio è stato consegnato ad Andrea Dallavalle, saltatore in estensione dell’Atletica Piacenza, che è giunto secondo ai Campionati Europei under 18 nel salto triplo ed ha vinto quattro titoli italiani di categoria (2 outdoor, 1 indoor e 1 studentesco).

Infine, come consuetudine agazzanese, ricco buffet organizzato dall’Albergo del Cervo.

Nella foto in alto: le migliori atlete della stagione 2016 in posa orgogliose con il prof Carlo Stassano (dietro), la presidente della società Ivana Romanini e il presidente dell'Atletica Piacenza Sergio Morandi. Sotto: la signora Mariuccia Baldini consegna il "Premio Fratelli Baldini" ad Andrea Dallavalle, accompagnato dal suo allenatore Ennio Buttò