Home News Homepage Libro '46 - '48, materiale Bonomelli, fuochi d'artificio per i 25 anni dell'A.S.A.I.
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

Selezione Lingua

ItalianEnglish
Libro '46 - '48, materiale Bonomelli, fuochi d'artificio per i 25 anni dell'A.S.A.I. PDF Stampa E-mail

alt

Pubblichiamo qui di seguito il documento (che ritroverete anche in formato PDF) che riassume la mattinata di lavori che hanno visto impegnati i nostri soci nella sede del Comitato toscano della Federatletica, a Firenze,  domenica 25 marzo, in occasione della Assemblea ordinaria 2018. Bozza - eleborata dal nostro segretario Alberto Zanetti Lorenzetti che ha verbalizzato i lavori -  sulla quale inseriremo eventuali modifiche che ci dovessero pervenire dai soci presenti in Assemblea, che sollecitiamo in questo senso, qualora abbiano osservazioni e aggiunte. Chiunque dei soci, ovviamente, può apportare il suo contributo. Il documento rimarrà a disposizione di tutti i soci su questo sito per un po' di tempo, poi lo passeremo nella sezione "Documenti sociali". La sua approvazione, nella stesura definitiva, verrà sottoposta alla Assemblea 2019.

VERBALE N.22 DELL’ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA DEI SOCI

Alle ore 10.30 di domenica 25 marzo 2018, a Firenze,  nella sede del Comitato Regionale Toscano della FIDAL, allo Stadio di atletica in viale Manfredo Fanti 2, ha luogo, in seconda convocazione, l’Assemblea annuale dei soci dell’Archivio Storico dell’Atletica Italiana "Bruno Bonomelli".

Sono presenti il presidente Ottavio Castellini, il segretario Alberto Zanetti Lorenzetti, il sindaco revisore Tiziano Strinati, il consigliere Gabriele Manfredini; i soci Augusto Frasca, Enzo Sabbadin, Enzo Rivis, Rosa Valzelli, Encarnación Tamayo Nevado, Alessandra Rossetti, William Verrecchia, Luciano Peiano, Marco Peiano, Giuseppina Peiano, Marco Forti, Albertino Bargnani. Sono invece presenti per delega Gino Bassi (delega a Ottavio Castellini), Mario Forzanini (Alessandra Rossetti), Aurelio Forti (Marco Forti), Gustavo Pallicca (Gabriele Manfredini), Carlos Fernández Canet (Encarnación Tamayo Nevado), Giorgio Barberis (Alberto Zanetti Lorenzetti). Castellini porta i saluti di don Alessandro Capanni, e il rincrescimento dei soci Bruno Cerutti, Vanni Ghotto e degli amici genovesi Edoardo Giorello e Angela Cartesegna, impossibilitati a presenziare all’Assemblea. Per una banale vista di orario anche Giulio Salamina, che pure aveva già il biglietto ferroviario, non ha potuto raggiungere Firenze. Un saluto affettuoso da parte dei presenti è stato rivolto al presidente onorario Roberto L. Quercetani.

Il presidente, constatata la validità dell’Assemblea, propone il sindaco revisore Tiziano Strinati alla presidenza della stessa ed il segretario Alberto Zanetti Lorenzetti quale segretario verbalizzante. La proposta è accettata all’unanimità per cui è letto l’Ordine del Giorno che prevede:

  • approvazione del verbale precedente;

  • approvazione del bilancio consuntivo 2017 e della relativa relazione del Sindaco Revisore;

  • approvazione del bilancio preventivo 2018 e della relativa relazione del Sindaco Revisore;

  • relazione del Consiglio Direttivo ai Soci;

  • attività dell’Associazione;

  • varie ed eventuali.

APPROVAZIONE DEL VERBALE PRECEDENTE

Il Presidente dell’Assemblea chiede se esistono obiezioni o domande relative a chiarimenti, e successivamente il verbale, già da tempo messo a disposizione dei soci, viene approvato all’unanimità.

APPROVAZIONE DEI BILANCI

Di seguito il Presidente dell’Assemblea in qualità di Sindaco Revisore illustra il bilancio consuntivo 2017 ed il bilancio preventivo 2018, ribadendo le considerazioni espresse sulla opportunità di utilizzare l’attivo di cassa e sulle prospettive future dell’Associazione. L’Assemblea approva all’unanimità.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO AI SOOCI

Viene poi iniziata la lettura della Relazione del Consiglio Direttivo ai Soci per l’attività dell’Associazione nel 2017, preceduta dal ricordo del vicepresidente Marco Martini, scomparso nello scorso mese di febbraio. Portata a termine la lettura, non essendoci rilievi, né pareri contrari, né astensioni, la Relazione è approvata.

SURROGAZIONE DEL VICEPRESIDENTE

Prima di passare al successivo punto all’Ordine del giorno, il socio fondatore Augusto Frasca ricorda la figura di Marco Martini, le sue vicende, in particolare quelle legate alla sua passione per l’atletica leggera, e i suoi lavori di ricerca, con principale riferimento ai contributi dedicati al nostro sport, considerati pubblicazioni fondamentali e indispensabili a chiunque voglia approfondire la storia dell’atletica italiana. La sua scomparsa provoca una grande senso di vuoto in quanti lo hanno conosciuto e frequentato, e costituisce sicuramente una gravissima perdita per l’A.S.A.I..

Il decesso di Marco Martini ha reso vacante la carica di vicepresidente della nostra Associazione, di conseguenza – seppure a malincuore – l’Assemblea è chiamata a nominare un sostituto. Il sindaco revisore Tiziano Strinati per il reintegro della vicepresidenza propone il nome del socio fondatore Augusto Frasca. La proposta è accolta dall’Assemblea e l’elezione avviene con sentita compostezza e rispetto per la memoria di Martini e per la figura di Frasca.

Ringraziando, Frasca esorta l’Archivio Storico all’orgoglio per quanto finora fatto e alla continuità. Inoltre rilancia la proposta di celebrare la prossima Assemblea dell’A.S.A.I. a Roma, indicando nella struttura degli scavi archeologici sotto piazza Navona la sede dell’evento. Il 2019 coinciderà con i 25 anni di attività del nostro Archivio Storico, un traguardo che andrà degnamente ricordato. Questa proposta verrà portata all'attenzione di tutti i soci nella speranza di una positiva accoglienza. Sicuramente l'ambientazione in questo sito archeologico sarebbe di grande effetto e prestigio.

ATTIVITA’ DELL’ASSOCIAZIONE

Il dettagliato elenco delle varie attività del nostro Archivio sono condensate nella ampia Relazione del Consiglio ai soci, Relazione pubblicata anche su questo sito e quindi sempre disponibile. Non si ravvisa la necessità di farne nuovamente menzione. 

Semmai va rimarcata la presentazione, in occasione delle assise fiorentine,del nono volume della collana dedicata ai Campionati italiani di atletica leggera, dedicato interamente al 1945. Vi hanno collaborato, con pregevoli contributi storici, i soci Frasca, Quercetani, Martini, Giuntini e Zanetti Lorenzetti, Il decesso di Martini pone la questione della continuazione della collana, problema che si lega anche alla eventuale scelta del termine della ricerca. Fra le soluzioni accennate vi sono quella di considerare proprio il 1945 come anno per la conclusione del lavoro, oppure il 1960, dato che a partire dal 1961 i risultati dei Campionati sono stati stampati nell’annuario della FIDAL,  pubblicazione che ha avuto continuità fino ad oggi. Dagli interventi è emersa la volontà di dare seguito al lavoro, riprendendo la cadenza dei cicli olimpici quadriennali e di darsi come traguardo il 1960. Il primo volume da affrontare sarebbe triennale, 1946 - 1948. Per quest’ultima ipotesi si propone la creazione di un gruppo di lavoro che possa reperire le fonti dei risultati cercando di seguire il metodo di lavoro di Martini.

Prosegue anche il riordino del materiale appartenente al Lascito della famiglia di Bruno Bonomelli. Gabriele Manfredini ha ricevuto mesi fa nella sua casa a Castelfranco di Sotto, in provincia di Pisa, l'imponente volume di schede dal socio Bruno Cerutti, il quale aveva lavorato a un primo inventario. Manfredini riferisce d’aver catalogato e riordinato informaticamente le oltre 5.000 schede e i 50 quaderni compilati da Bonomelli, segnalando la presenza di materiale che merita d’essere ulteriormente elaborato (un esteso tabulato con i dati anagrafici di atleti) o aggiornato (la cronologia dei primati italiani), mentre suggerisce il ritorno a Brescia dei quaderni sull’atletica bresciana e il materiale riguardante l’Atletica Rovatese.

Informa inoltre della sua attività a Firenze riguardante il materiale del Centro Studi dell’ASSI Giglio Rosso e della donazione fatta da Roberto L. Quercetani, consistente in circa 2.700 volumi.chiedendo se ci può essere un interesse dell’ASAI per il lavoro di catalogazione da lui svolto. I soci presenti si complimentano per il lavoro di riordino svolto, Augusto Frasca raccomanda la fruibilità dei dati anche attraverso la loro pubblicazione sul nostro sito. Opportuni passi saranno compiuti in questo senso nei prossi due mesi.

Infine i presenti vengono informati che il socio Giovanni Baldini ha regalato al nostro Archivio i verbali di gara dell’attività lombarda degli anni ’70, raccolti (e salvati da sicura distruzione) da suo zio Claudio Enrico, all’epoca Fiduciario tecnico del Comitato Lombardo. Dopo una prima scrematura, il notevole volume cartaceo verrà domiciliato in un deposito messo a disposizione da Gabrile Manfredini, e lì sarà a disposizioni di quanti vorranno consultarlo. Una parte di questi faldoni è già stata trasferita da Agazzano a Castelfranco di Sotto. e proseguirà nei prossimi mesi.

Non essendovi altri interventi, alle ore 13.30 l’Assemblea è dichiarata conclusa.

Il Presidente

Il Segretario

Firenze, 25 marzo 2018

A corredo uno scatto di Marco Peiano ripreso durante l'intervento di Augusto Frasca. Dopo di lui, Gabriele Manfredini, Tiziano Strinati, Ottavio Castellini e Alberto Zanetti Lorenzetti

 
Banner
Copyright © 2021 ASAI Bruno Bonomelli. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.