Home
Messaggio
  • Direttiva e-Privacy EU

    Questo website utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzionalità. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookies.

    Visualizza i documenti sulla direttiva della e-Privacy

L'occhio fotografico di Pietro Delpero ha dato espressione alla fatica del corridore PDF Stampa E-mail
Venerdì 12 Gennaio 2024 11:51

alt

Domani pomeriggio, sabato 13 gennaio, alle ore 17, le sale del Museo Nazionale della Fotografia, con sede nel cuore antico di Brescia, apriranno le porte per dare spazio alle riproduzioni degli scatti di Pietro Delpero. Tema: la fatica del corridore, in questo caso del podista. L'indovinato slogan che accompagna l'esposizione è giocato sulle iniziali della parola SPORT: Sudore, Passione, Ostinazione, Resistenza, Tenacia. Abbiamo scritto "accompagna" ma sarebbe meglio dire "accompagnava", perchè questa esposizione ebbe il suo battesimo nell'agosto scorso, al campo sportivo di Navazzo di Gargnano, in occasione della corsa podistica «Diecimiglia del Garda», che celebrava i cinquant'anni consecutivi di vita organizzativa. Esistevano le belle foto di Pietro (scattate sempre durante precedenti edizioni di questa competizione), c'era l'occasione di una celebrazione importante - cinque lustri di una manifestazione sportiva non sono robetta -, a qualcuno venne l'idea della esposizione. Non suscitò eccessivi entusiasmi, per la verità: evidentemente i podisti sono abituati a guardarsi sopratutto...gli alluci più che ad osservare quello che vien loro offerto davanti alla punta del naso. Ma fu comunque una soddisfazione, sia per il fotografo che per chi aveva avuto l'idea di qualcosa di diverso dal corri, suda, prendi il tuo pacchetto omaggio e scappa.

Domani, l'esposizione al Museo Nazionale della Fotografia darà a questo originale lavoro un significato di spessore culturale più appropriato. Un riconoscimento a Pietro che a noi dell'ASAI non può che far piacere. Ma chi è 'sto Pietro? si chiederanno altri soci. Non è nostro socio, ma dovrebbe esserlo per i numerosi contributi che ha dato con la sua passione fotografica documentando vari momenti della nostra vita associativa, alcune indimenticabili iniziative che vedevano l'ASAI coinvolta in prima fila. E con lui altri innamorati del...diaframma - quello fotografico, ovvio - la moglie Chantal e il cognato Marco. Persone che, del tutto disinteressatamente, hanno dato alla nostra associazione professionalità e impegno. Occasione per rivedere delle belle foto, impreziosite dalla magia del bianco e nero.

Ultimo aggiornamento Venerdì 12 Gennaio 2024 16:13
 
Giochi Olimpici, atletica e altri sport: una lista di libri disponibili a richiesta PDF Stampa E-mail
Martedì 09 Gennaio 2024 16:32

Abbiamo ricevuto una breve lista di pubblicazioni che sono appartenute a Gustavo Pallicca, deceduto alcuni mesi fa. La famiglia ha deciso di metterle a disposizione di chi ne avesse interesse. I libri disponibili  sono elencati in questo documento. Un avvertimento: per più dettagliate informazioni contattare direttamente il signor Claudio a questo indirizzo mail  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Ultimo aggiornamento Martedì 09 Gennaio 2024 18:48
 
Elio Forti sta camminando solitario dal suo Montegargnano ai sentieri del cielo PDF Stampa E-mail
Lunedì 01 Gennaio 2024 21:01

Il primo giorno del nuovo anno è mancato improvvisamente Aurelio Forti, da anni socio dell’ASAI. Aveva 71anni ed ha sempre abitato a Navazzo di Gargnano, piccolo centro sui primi rilievi che fanno da contrafforte alla Riviera bresciana del lago di Garda. Nel borgo e nei centri dell’Alto Garda Bresciano ha lavorato pertutta la vita quale titolare del proprio studio tecnico. Geometra per studi, ha onorato la professione riscuotendo stima ed apprezzamento per serietà, competenza e rigore. Grande appassionato di atletica leggera, è stato nei primi Anni Settanta tra i fondatori del Gruppo Sportivo Montegargnano. Sodalizio tuttora in attività di cui è stato autentico protagonista sotto il profilo organizzativo per oltre mezzo secolo. Lo scorso mese di agosto ha portato a compimento l’edizione numero 50 della Diecimiglia del Garda, gara internazionale di corsa su strada che nel corso degli anni ha visto la partecipazione di fuoriclasse quali Paul Tergat, Tegla Loroupe e Moses Tanui, che tuttora ne detiene il primato. Camminatore instancabile, un paio d’anni fa aveva raggiunto a piedi Firenze, con partenza da casa, per partecipare alla nostra assemblea. Il giorno di Capodanno, poco dopo il rientro a casa dopo la presenza ad un evento sportivo, è stato colto daun malore improvviso che lo ha portato via.

Aurelio Forti lascia i figli Marco e Stefania, la nuora Elena e il genero Antonio. Mercoledì 3 gennaio, alle 10, l’ultimo saluto con il funerale che sarà celebrato nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta, partendo dall’abitazione di via Valvestino 7 dove è allestita la camera ardente. Alla famiglia e agli amici la sentita e commossa partecipazione al lutto da parte di tutti i soci dell’Archivio Storico dell’Atletica Italiana “Bruno Bonomelli”.

Ultimo aggiornamento Lunedì 01 Gennaio 2024 21:11
 
Gli amici di Trekkenfild hanno riservato uno spazio anche per noi sul numero 125 PDF Stampa E-mail
Lunedì 25 Dicembre 2023 00:00

  alt

E in quello spazio viene recensito l'ultimo impegno editoriale del nostro Archivio storico dell'atletica italiana "Bruno Bonomelli": l'undicesimo volume della storia dei Campionati italiani, numero monografico riservato all'anno 1947. Non vi diciamo di più, perchè, se avete interesse, potete leggere quanto scrive «Trekkenfild". Sicuramente la recenzione del nostro libro non è l'argomento più importante del numero 125 della ormai radicata pubblicazione telematica promossa e sostenuta da Daniele Perboni e Walter Brambilla, due "vassalli" degli Sforza, uno a Vigevano e uno a Milano. Radici che - magari - qualcuno avrebbe piacere recidere...Le voci fuori dal coro, come questa, danno sempre l'orticaria ai «padroni del vapore». E ai possibili aspiranti a questa categoria, in un futuro prossimo venturo (fine 2024), i nostri «fondisti», non quelli che fanno le lunghe distanze ma gli altri che scrivono sui giornali, diciamo meglio «opinionisti», dedicano una bella fetta di spazio sulle loro pagine. Dopo aver degnamente celebrato Nadia Battocletti, figlia d'arte come tutti sanno, che ha ottenuto un secondo posto considerevole ai Campionati europei di corsa campestre, unico acuto in una spedizione non proprio brillante. 

Visto il giorno di pubblicazione di queste poche righe, insieme al ringraziamento per lo spazio dedicato al nostro libercolo, uniamo un cordiale "Buon Natale" per Daniele e Walter.

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Dicembre 2023 07:58
 
Speriamo che lo sport favorisca la pace fra tutti gli uomini di buona volontà PDF Stampa E-mail
Sabato 23 Dicembre 2023 14:17

"Salud, amor, dinero, y tiempo para gastarlo". Traduciamo per chi non è parente neppure alla lontana di Miguel de Cervantes Saavedra che cantò le strampalate gesta dell'ingenioso hidalgo don Quijote de la Mancha e del suo arguto e umanissimo scudiero Sancho Panza, questi li ricordate, sì? Nella loro lingua il motto iniziale, peraltro semplicissimo, significa augurare salute, amore, denaro e il tempo per poterlo spendere. Ed è anche l'augurio di tutti noi dell'Archivio storico dell'atletica italiana "Bruno Bonomelli" a chi ci segue, a chi si fa socio, a chi fa ricerche sul nostro sport, a chi ci legge e a quelli che fanno finta di leggerci, accontentandosi di alzare 'sto ridicolo pollice per dire "Mi piace", a quelli che usano il nostro collegamento Facebook solo per parlare di se stessi e di non apportare nessun vero contributo alla conoscenza della storia del nostro sport. Auguri e ringraziamenti a tutti, ringraziamo tutti, proprio tutti, anche quelli che non abbiamo motivo di ringraziare, come disse l'Imperatore Francesco Giuseppe sul letto di morte, circondato dai suoi familiari, da molti famigli, da alti dignitari e militari pomposamente addobbati. 

Ma accanto alla salute, all'amore e al dinero, noi vogliamo mettere anche la pace. Siamo spaventati da questo mondo folle, disumano, feroce, assassino, dove impera la tremenda parola «guerra». Secondo la conta di istituti di politica internazionale, sarebbero 59 le guerre in atto. Nei primi nove mesi dell'anno sono stati 114 milioni gli sfollati nel mondo. Hai un bel gridare "Pace, Pace, Pace", ma nessuno t'ascolta. Lo sport ebbe, in tempi lontanissimi, la funzione di fermare momentaneamente le guerre, che ci sono sempre state. In occasione dei Giochi sportivi, olimpici, delfici e gli altri, le armi tacevano. Poi magari riprendevano più assordanti di prima. Ma almeno per quel periodo l'unica lotta era dentro al gymnasium. L'anno 2024 sarà anno di Giochi Olimpici, i trentatreesimi dell'Era Moderna, dal 26 luglio all'11 agosto. Riusciranno gli omarini che scaldano i divani a Losanna a far sentire la loro voce. Oppure la loro è troppo flebile?

Vi offriamo una fotografia emblematica del volto della guerra, la accompagnamo con la tagliente frase dell'autore di questa immagine, il fotografo tedesco Erich Hartmann (1922-1999), l'uomo che, con la moglie, fotografò i resti di tutti i campi di concentramento nazisti. Cos'è la guerra? "È un luogo dove giovani che non si conoscono e non si odiano si uccidono l'un l'altro, per decisione di vecchi che si conoscono e si odiano, però non si uccidono...".

Auguri a tutti gli esseri umani che popolano questo piccolo globo, auguri in molte delle loro lingue. Tutte? Non ci giureremmo. Dedichiamo questo augurio in particolare all'amico ucraino Alex Kolenko, di Kyev,  del quale un nostro socio fu collega di lavoro per diversi anni, in una organizzazione sportiva internazionale.

alt

 

Afrikaans: Gesëende Kersfees!
Africano/ Eritrean/ Tigrinja: Rehus-Beal-Ledeats!
Albanese: Gezur Krishlinjden!
Arabo: Idah Saidan Wa Sanah Jadidah!
Argentino: Feliz Navidad!
Armeno: Shenoraavor Nor Dari yev Pari Gaghand!
Bahasa Malaysia: Selamat Hari Natal!
Basco: Zorionak eta Urte Berri On!
Bengalese: Shuvo Naba Barsha!
Boemo: Vesele Vanocce!
Bretone: Nedeleg laouen na bloavezh mat!
Bulgaro: Tchestita Koleda; Tchestito Rojdestvo Hristovo!
Catalano: Bon Nadal i un Bon Any Nou!
Cileno: Feliz Navidad!
Cinese (Mandarino): Kung His Hsin Nien bing Chu Shen Tan!
Cinese (Cantonese): Gun Tso Sun Tan’Gung Haw Sun!
Colombiano: Feliz Navidad y Próspero Año Nuevo!
Coreano: Sung Tan Chuk Ha!
Cornovaglia: Nadelik looan na looan blethen noweth!
Croato: Sretan Bozic!
Ceco: Prejeme Vam Vesele Vanoce a stastny Novy Rok!
Danese: Glædelig Jul!
Ebraico: Mo’adim Lesimkha, Chena tova!
Eschimese: Jutdlime pivdluarit ukiortame pivdluaritlo!
Esperanto: Gajan Kristnaskon!
Estone: Ruumsaid juulup|hi!
Filippino: Maligayan Pasko!
Finlandese: Hyvaa joulua!
Fiammingo: Zalig Kerstfeest en Gelukkig nieuw jaar!
Francese: Joyeux Noel!
Gaelico: Nollaig chridheil agus Bliadhna mhath ùr!
Gallese: Nadolig Llawen!
Giapponese: Shinnen omedeto, Kurisumasu Omedeto!
Greco: Kala Christouyenna!
Hawaiano: Mele Kalikimaka!
Hindi: Shub Naya Baras!
Indonesiano: Selamat Hari Natal!
Inglese: Merry Christmas!
Iracheno: Idah Saidan Wa Sanah Jadidah!
Irlandese: Nollaig Shona Dhuit, or Nodlaig mhaith chugnat!
Islandese: Gledileg Jol!
Italiano: Buone Feste Natalizie!
Latino: Natale hilare et Annum Faustum!
Lettone: Prieci’gus Ziemsve’tkus un Laimi’gu Jauno Gadu!
Lituano: Linksmu Kaledu!
Macedone: Sreken Bozhik!
Maltese: Il Milied it Tajjeb
Maori: Meri Kirihimete!
Micronesia: Neekiriisimas annim oo iyer seefe feyiyeech!
Norvegese: God Jul, or Gledelig Jul!
Olandese: Vrolijk Kerstfeest en een Gelukkig Nieuwjaar! or Zalig Kerstfeast!
Papua Nova Guinea: Bikpela hamamas blong dispela Krismas na Nupela yia i go long yu!
Peruviano: Feliz Navidad y un Venturoso Año Nuevo!
Polacco: Wesolych Swiat Bozego Narodzenia or Boze Narodzenie!
Portoghese: Feliz Natal!
Rapa-Nui (Isola di Pasqua): Mata-Ki-Te-Rangi, Te-Pito-O-Te-Henua!
Rumeno: Craciun Fericit
Russo: Pozdrevlyayu s prazdnikom Rozhdestva is Novim Godom!
Samoa: La Maunia Le Kilisimasi Ma Le Tausaga Fou!
Serbo-Croato: Sretam Bozic, Vesela Nova Godina!
Serbo: Hristos se rodi!
Slovacco: Vesele, a stastlivy Novy Rok!
Sloveno: Vesele Bozicne, Screcno Novo Leto!
Spagnolo: Feliz Navidad!
Svedese: God Jul and (Och) Ett Gott Nytt År!
Tailandese: Sawadee Pee Mai!
Tedesco: Froehliche Weihnachten!
Turco: Noeliniz Ve Yeni Yiliniz Kutlu Olsun!
Ucraino: Srozhdestvom Kristovym!
Ungherese: Kellemes Karacsonyi unnepeket!
Vietnamita: Chung Mung Giang Sinh!
Jugoslavo: Cestitamo Bozic!
Ultimo aggiornamento Sabato 23 Dicembre 2023 17:33
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 255