Home
Message
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Com' era l'atletica in Liguria nell'Anno del Signore 1902? Ce lo racconta "La Stampa Sportiva" PDF Print E-mail
Friday, 29 November 2013 08:29

 alt

Un paio di giorni fa abbiamo informato che domani (sabato, 30 novembre), a Genova, Edoardo Giorello, nostro socio ed amico, presenterà un libro in memoriam (purtroppo) di un club sportivo genovese che ha chiuso i battenti dopo 67 anni: l' Associazione Amatori Atletica. Nelle ultime settimane una serie di piccoli eventi si sono intrecciati per portare la nostra attenzione sull'atletica in Liguria. Ma non quella d'oggi, ma quella di 111 anni fa. Sì, avete capito bene: centoundici, parliamo del 1902. I fatti. Giovanni Baldini, figlio di Felice (due metri di alto nel 1964) e nipote di Claudio Enrico, entrambi Maestri di Sport, il secondo ricercatore e ottimo scrittore di stampo ottocentesco. Giovanni dona a un nostro socio una ricca scatola di materiale dello zio, scomparso nel 2002. Fra gli altri "reperti" un lavoro di Claudio Enrico sull'attività podistica nell'anno 1902, che reca una dedica molto significativa: "Al Maestro Bruno Bonomelli". Una vera "chicca", questo dattiloscritto (corposetto con le sue 60 pagine), compilato con una semplice macchina da scrivere, fotocopiato e poi rilegato. A pagina 20, l'attenzione viene richiamata da un titolo che recita "Il podismo in Liguria". Fonte: "La Stampa Sportiva", numero 29. Ed ecco entrare allora in scena Alberto Zanetti Lorenzetti, nostro attuale segretario, il quale di quella storica rivista è fortunato proprietario, grazie ad un suo antenato, il cav. Ettore Mettica, di Corvione di Gambara, Bassa Bresciana degna delle indimenticabili immagini del film "Novecento" di Bernardo Bertolucci. Detto, fatto: Alberto scannerizza (termine da brividi...) le due pagine della rivista di quel lontano 1902. Offriamo oggi la prima (se volete vederla ingrandita, fate "doppio clic" sopra di essa) ai nostri utenti, con l'aggiunta di una notizia ripresa da "La Stampa Sportiva": la costituzione della Federazione Podistica Ligure. Se avrete poi la pazienza di riaprire questo spazio la prossima settimana, vi daremo il seguito delle vicende podistiche liguri come trascritte dalla bellissima rivista di quei tempi. E, allo stesso tempo, vi proporremo il nuovo libro di Edorado Giorello. Ci punge curiosità di averlo tra le mani. Pazienza e appuntamento a domani.

Fondazione della Federazione Podistica Ligure

Allo "Sport Pedestre Genova" devesi la splendida iniziativa della costituzione della Federazione Podistica Ligure, che fu accolta con vero entusiasmo dalle Società ginnastiche e sportive della Liguria, le quali hanno nel loro seno sezioni podistiche e culturi del podismo. Scopo della sorta Federazione è quello di curare l'organizzazione del podismo nella nostra regione, e di dare allo stesso quell'impulso necessario al suo svolgersi serio e decoroso.

Nell'assemblea di costituzione, presenti i delegati della gran maggioranzadelle società liguri, veniva approvatolo statuto-regolamento e nominato il Consiglio direttivo nelle persone dei signori:

Rota Giovanni Battista presidente
Mignone Pietro vicepresidente
prof. Quaglia Vittorio direttore tecnico
Carbone F. Attilio segretario
Sommariva G.B. cassiere
Diotallevi Mario vicesegretario
rag. Descalzi Giuseppe revisore


Le Società federate raggiungono il numero di diciannove (n.d.r., al termine della stagione saranno 23, per un totale di cinquemila atleti tesserati).

Last Updated on Friday, 29 November 2013 10:53
 
"Semplicemente Amatori": Edoardo Giorello presenterà sabato a Genova un nuovo libro di atletica PDF Print E-mail
Tuesday, 26 November 2013 14:57

alt

La stagione 2013 dell'atletica leggera ligure sarà ricordata, oltre che per gli eventi strettamente agonistici, anche per un pugilistico "getto della spugna": l'anno che sta avviandosi a conclusione sarà il primo senza il contributo dell'Associazione Amatori Atletica di Genova. Dopo 67 anni di attività nazionale e internazionale (il sodalizio era nato il 30 marzo 1946) la storia si conclude con la rinuncia definitiva. "Dopo vari anni di crisi dirigenziale è un epilogo triste ma inevitabile, senza altre possibili soluzioni", si legge in un comunicato.

Proprio in questo nostro spazio avevamo rispolverato, poco più di un mese fa, una vecchia pubblicazione, scovata nell'archivio di Bruno Bonomelli, che celebrava i 20 anni vita (1966) della A.A.A. Genova. Una occasione per ricordarne alcuni validissimi dirigenti e atleti indimenticabili, come Abdon Pamich, Franco Galbiati, Giorgio Jegher. Ma non solo: nei 67 anni di vita la società ha dato 20 atleti alla maglia azzurra, può annoverare 7 primati italiani assoluti e i tanti a livello giovanile e di categoria, 20 titoli italiani assoluti, senza contare la quantità di successi sul territorio, in Regione. E, forse ancor più importante, il numero incalcolabile di giovani genovesi che hanno vestito, con orgoglio e passione, la famosa maglia amaranto con l'altrettanto celebre logo triangolare.

Si chiude, anzi si è già chiuso, ma prima che si spengano le luci, sulla ribalta esce ancora un "attore", non per raccogliere applausi che suonerebbero tristi, ma per lasciare un ricordo indelebile. Lo offre agli spettatori, con gentilezza e affetto. Cosa meglio di un libro? Eccolo l'autore, Edoardo Giorello, memoria storica dell'atletica ligure, che ha raccolto tutto quello che ha potuto in un volume: 140 pagine di grande formato, oltre 100-150 foto d'epoca, storia e storie, risultati, commenti, insomma tutta la preziosa eredità di un club sportivo. Giorello l'ha raccolta, ordinata, e ora la affida a chi la saprà custodire.

L'attore/autore si presenterà sulla ribalta sabato prossimo, 30 novembre, alle ore 11, nella Casa delle Federazioni del CONI, viale Padre Santo, 1, nelle adiacenze di Piazzale Corvetto. Un appuntamento per genovesi e non genovesi, una occasione per conservare il passato, riflettere amaramente sul presente e lasciar spazio, fin dove è possibile, ad una cauta speranza per il futuro prossimo.

Last Updated on Wednesday, 27 November 2013 10:19
 
Il nostro nuovo quiz: chi è l'atleta in questa foto? In che città italiana si trova? In quale anno? PDF Print E-mail
Saturday, 23 November 2013 08:25

Osservate bene la foto qui sotto. Avete riconosciuto di chi si tratta? Uno dei grandissimi atleti che hanno onorato l'atletica italiana. Le altre due domande sono: dove è stata scattata la foto (trattasi di una città italiana) e in quale anno?

I primi tre lettori del nostro sito che faranno avere entro le ore 24 di sabato 30 novembre le tre risposte corrette a questo indirizzo This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it riceveranno un libro edito dall'A.S.A.I. Chi invia le risposte, indichi anche il suo indirizzo postale per la spedizione del libro.

Who is the athlete in this photo? In which Italian city he is? The date (year only) of the photo. Send your replays to This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it before the end of this month (November 30). You can win a book edited by the A.S.A.I. Do not forget to indicate your postal address.

alt

Last Updated on Saturday, 23 November 2013 09:41
 
Liste italiane di tutti i tempi allievi-allieve: un nuovo aggiornamento preparato da Raul Leoni PDF Print E-mail
Friday, 22 November 2013 10:04

In vista della Gymnasiade 2013, cerimonia di apertura in programma a Brasilia il 28 novembre, cui prenderà parte una folta rappresentativa italiana, Raul Leoni ha "sfornato" una nuova lista ogni tempo relativa alle categorie allievi e allieve. La nuova versione (pubblicammo la precedente in luglio) è aggiornata con i risultati conseguiti dai giovani italiani durante la stagione che li ha visti impegnati anche ai Campionati mondiali I.A.A.F. della categoria Youth, la corrispondente della versione italiana Allievi, campionati che si sono disputati a Donetsk, Ucraina, nel mese di luglio. La nuova compilazione è disponibile qui. / Updated edition of the Italian Youth Rankings compiled by Raul Leoni: available here. / Les meilleurs performances italiennes de tous le temps plein air moins de 18 ans: ici /  Los mejores atletas italianos Sub 18 de todos los tiempos: aqui.

Last Updated on Monday, 26 April 2021 07:32
 
L'intera collezione dei libri e CD pubblicati dalla ASAI donata alla Biblioteca Comunale di Gargnano PDF Print E-mail
Tuesday, 19 November 2013 12:46

alt

La collezione dei libri e dei CD pubblicati nei 20 anni di vita dell'Archivio Storico dell'Atletica Italiana "Bruno Bonomelli" avranno un loro speciale spazio negli scaffali della Biblioteca comunale di Gargnano, una delle più belle località della costa bresciana del Lago di Garda, una cittadina che incantò lo scrittore inglese David H. Lawrence, la cui fama è legata soprattutto al romanzo "L'amante di Lady Chatterley". Venerdì 15 novembre, con una amichevole cerimonia nello studio del sindaco Franco Scarpetta, alcuni soci della A.S.A.I. hanno consegnato una copia di tutti i libri che i soci dell'Archivio hanno prodotto dal 1994 ad oggi. C'è un legame particolare fra Gargnano e il nostro Archivio: infatti, nella frazione di Navazzo (circa 600 metri di altitudine sul lago) ha ormai dimora fissa la sede della nostra organizzazione, che è ospitata nella biblioteca della "Collezione Ottavio Castellini", che funge anche da punto di riferimento per i soci che hanno interessi di studio e consultazione.

Il Sindaco ha voluto al suo fianco la signorina Lara Bugna, responsabile della Biblioteca, a cui ha affidato il mandato di istituire un "angolo" sportivo nelle sale di lettura, spazio che i nostri soci presenti si sono impegnati ad incrementare con altre pubblicazioni. Hanno preso parte all'incontro anche gli assessori Giacomo Villaretti e Fiorenzo Razzi. Per l'A.S.A.I. i soci Elio Forti (ormai dedito alla fotografia quasi a tempo pieno! sue le foto che arricchiscono queste righe), Marco Forti, Ottavio Castellini e Bruno Cerutti, il nostro socio biellese che aveva speso un paio di giornate per le sue ricerche sull'atletica piemontese nella biblioteca di Navazzo. Franco Scarpetta ha ringraziato per questa donazione, che a lui fa particolarmente piacere essendo da sempre legato al mondo dello sport e che di quello gargnanese è stato per anni assessesore appassionato ed entusiasta, sostenendo la corsa podistica internazionale "10 Miglia del Garda" che nel 2013 ha tagliato il traguardo delle 40 edizioni consecutive. Gargnano è soprattutto famosa nel mondo della vela con la sua "100 Miglia", considerata come la più importante regata mondiale in acque interne, organizzata dal Circolo Vela Gargnano.

Nella foto in alto, da sinistra, l'ing. Marco Forti, la signorina Lara Bugna responsabile della Biblioteca comunale, il sindaco Franco Scarpetta, Ottavio Castellini, Bruno Cerutti e l'assessore Giacomo Villaretti. In basso: il sindaco Scarpetta con i soci dell'A.S.A.I. Castellini, Cerutti e Marco Forti

 

alt

Last Updated on Wednesday, 20 November 2013 08:09
 
<< Start < Prev 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 Next > End >>

Page 231 of 256